fbpx

C’è un modo per aiutare il pallavolista Roberto Cazzaniga

24 Novembre 2021
136 Visualizzazioni

Truffato in un modo incredibile per 15 anni e ora sostenuto dagli amici più cari.

La storia del campione di pallavolo Roberto Cazzaniga, raccontata da un servizio de Le Iene, colpisce e lascia quasi attoniti. Il pallavolista, una belva in campo, ha mostrato tutte le sue fragilità nella vita privata: al punto da finire al centro di una truffa durata ben 15 anni.

Un tempo durante il quale ha speso tutto quello che lo sport gli aveva dato: 700mila euro per una fidanzata modella che non esiste, come Cazzaniga stesso ha scoperto nel corso del servizio della iena Ismaele La Vardera. L’autore dello scoop aiuta l’atleta, un omone originario di Milano, ad accettare la verità su Maya, pseudonimo della presunta fidanzata. Maya in realtà è Valeria e per telefono si spacciava per la super modella Alessandra Ambrosio.

Dietro la truffa (qui il video del servizio) ci sarebbero due donne: l’amica di Roberto – amica per dire – Manuela e Valeria, la voce che l’ha ingannato il campione chiedendo continuamente soldi per fantomatici gravi problemi al cuore di Maya. Nella vicenda potrebbe essere coinvolto anche il fidanzato carabiniere di Manuela, ma nel servizio non è chiarito questo punto.

Raccolta fondi per Roberto Cazzaniga

Dopo la rivelazione di questa storia incredibile, ora un amico di Cazzaniga ha aperto una raccolta fondi su Gofunme per aiutarlo a ripartire da zero:

«Ciao, mi chiamo Danilo Rinaldi, sono un amico ed ex compagno di squadra di Roberto Cazzaniga; ho iniziato questa raccolta fondi con un obiettivo ben preciso: aiutare Roberto Cazzaniga a ricominciare una nuova vita, lontano da chi per 15 anni lo ha sfruttato senza alcuna pietà. Nel nostro piccolo, possiamo aiutare Roberto a riprendere la sua vita in mano e poter iniziare finalmente a scrivere il proprio futuro. Il ricavato della raccolta fondi verrà interamente donato al nostro campione».

Nel giro di poco, la charity è arrivata a quasi 7mila euro. Cifra – qualsiasi sia quella che alla fine si raccoglierà – che servirà all’atleta per ripagare alcuni debiti. In attesa che la giustizia faccia il suo corso. Oltre al denaro, è possibile lasciare messaggi di incoraggiamento sotto la pagina aperta dall’ex compagno di squadra. Diverse persone stanno donando per “ripagare” il campione per i suoi numeri sul parquet. Per Roberto Cazzaniga, è arrivata l’ora di schiacciare oltre la rete e vincere anche nella vita.

Leggi anche: