“L’addio” testo e significato del brano dei Coma Cose in gara a Sanremo 2023

8 Febbraio 2023
1886 Visualizzazioni 1 Commenti

I Coma Cose tornano a Sanremo

Dopo il successo dell’anno scorso con “Fiamme negli occhi” il duo formato da Fausto Zanardelli e Francesca Mesiano torna a calcare le scene del palco dell’Ariston e lo fa con uno dei brani più belli sentiti fino al momento.

L’Addio spiegato ai millennial

«Abbiamo attraversato una crisi, dopo tanti anni insieme ci siamo chiesti come stesse evolvendo la nostra storia. Gli alti e i bassi capitano a tutti, ogni volta però abbiamo scelto di cercarci e così ci siamo ritrovati più forti di prima» raccontano su Instagram raccontando come è nata la canzone.

L’Addio dei Coma Cose, in gara durante la prima serata del Festival di Sanremo 2023, racconta di una crisi di coppia, proprio come quelle che accadono nella vita di tutti noi.

Nessun addio, però: il lieto fine esiste. Basta guardare dentro sé stessi e dentro il proprio partner, riconoscere le fragilità e accettare che i rapporti cambiano ed evolvono.

Testo di L’addio dei Coma Cose

Essere veri quanto può far male
Quando non è concesso litigare
Per non deludere le aspettative
Dopo sei anni di diapositive
Nel camerino il pianto cola il trucco
Restare zitti per non maledirsi
Come un silenzio che racconta tutto
La cicatrice quando togli il piercing
Davanti al mio cuore c’è una ringhiera
Sul tuo che è sempre stato uno strapiombo
Lo sai che mi è piaciuto anche caderci
Sì, però mica poi toccare il fondo
Magari è solo questa vita strana
Con le valigie sempre mezze fatte
Magari è solo che ci si allontana
Se si vuole ciò che si combatte
E sparirò ma tu promettimi che
Potrò sempre ritornare da te
Se mi dimentico me, com’ero
Quando l’orgoglio era ancora intero
E comunque andrà
L’addio non è una possibilità
E forse arriverà davvero il giorno
In cui diventerai solo un ricordo
O ce ne andremo via come uno stormo
Che con l’autunno poi farà ritorno
Quel tempo trascorso
Non puoi cancellarlo
Ti resta sul volto
Sarò come quel fumo
Che disegna sul muro
La cornice che hai tolto
C’era una foto dove ci guardiamo
Gli occhi felici dopo i giorni brutti
Ed ogni tanto lo dimentichiamo
Ma il nostro fuoco lo hanno visto tutti
Forse diventeremo due stranieri
In viaggio su respiri più leggeri
Chissà se piloti o passeggeri
E sparirò ma tu promettimi che
Potrò sempre ritornare da te
Se mi dimentico me, com’ero
Quando l’orgoglio era ancora intero
E sparirai ma tu promettimi che
Vorrai sempre ritornare da me
Se ti dimentichi te com’eri
Quando non c’ero tra i tuoi pensieri
E comunque andrà
L’addio non è una possibilità
Non è una possibilità

 

 

 

 

 

Leggi anche:

Un commento

  1. Pingback: A 73. Sanremói dalfesztivál dalai és az olasz nyelvtan - OlaszNyelvtan.hu | Olasz nyelvtanulás

Exit mobile version