fbpx

È morto Silvio Berlusconi: i numeri del Cavaliere

12 Giugno 2023
744 Visualizzazioni

È morto oggi Silvio Berlusconi. Lutto nel mondo della politica italiana: ci lascia per sempre il Cavaliere d’Italia. Una panoramica sui numeri da record dell’ex Presidente con Truenumbers.it

Silvio Berlusconi è morto all’ospedale San Raffaele di Milano. Il leader di Forza Italia e fondatore di Mediaset aveva 86 anni. Berlusconi era tornato al San Raffaele lo scorso venerdì, dopo un lungo ricovero — di 45 giorni — terminato poche settimane fa, a causa di una polmonite e di una forma di leucemia.

“Non si illudano: ci seppellirà tutti. La sua vera età è di 55 anni. Berlusconi è tecnicamente quasi immortale”.

Era il 2004 quando il professor Umberto Scapagnini, sindaco e medico personale del Cavaliere, rilasciava questa dichiarazione per sottolineare l’incredibile resistenza dell’ex premier allo stress provocato dagli innumerevoli processi ai quali Berlusconi si è sottoposto nel corso della vita. Una resistenza allo stress che, ovviamente, non poteva essere infinita soprattutto da quando, come si è saputo, l’ex premier era affetto da una forma di leucemia che gli ha provocato una polmonite. Dal 5 aprile 2023 era ricoverato in terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano e oggi, lunedì 12 giugno, Silvio Berlusconi è venuto a mancare.

I numeri di Silvio Berlusconi. Suo il governo più lungo della storia repubblicana: 1.412 giorni

Silvio Berlusconi resterà nella storia italiana: è lo statista rimasto in carica da presidente del consiglio più a lungo: 3.339 giorni con 4 governi. Seguono in classifica Giulio Andreotti (2.678 su 7 governi), Alcide De Gasperi (2.591 su 7 governi), Aldo Moro (2.279 su 5 governi) e Amintore Fanfani (1.659 su 6 governi). Nella storia recente l’unico che si avvicina a Berlusconi è Romano Prodi con 1.608 giorni su 2 governi (è in sesta posizione).

Tutti i processi di Silvio Berlusconi

Lui stesso nel 2019 ha detto che in 25 anni ha dovuto sostenere 88 processi. Ma, forse, questo risultato è stato ottenuto sommando i singoli gradi di giudizio. Un metodo che viene considerato scorretto, perché il processo termina con l’irrevocabilità della sentenza, che sia di condanna o di assoluzione. Ne abbiamo contati 31, che si sommano ai 5 in corso, anzi, 4, considerando che il processo Ruby ter si è concluso con un’assoluzione.

Berlusconi processi

L’elenco dei processi di Berlusconi

L’unico processo che si è chiuso con una condanna definitiva passata in giudicato è il processo Mediaset per frode fiscale, falso in bilancio e appropriazione indebita. Il primo agosto 2013 la Corte di Cassazione ha confermato la decisione di condanna della corte di appello a quattro anni di detenzione (di cui tre beneficiati dall’indulto). Pur avendo scontato la condanna ai servizi sociali alla clinica Sacra Famiglia di Cesano Boscone dal 9 maggio 2014 al 6 marzo 2015, Berlusconi risulta pregiudicato per la fedina penale, e per la Legge Severino incandidabile, interdetto, ma con diritto di voto. Nel 2018 è stato riabilitato dal punto di vista penale, quindi risulta candidabile.

Le condanne di Silvio Berlusconi

In precedenza, come detto, solo un procedimento penale a suo carico si era concluso con una sentenza di condanna definitiva per via di assoluzioni, prescrizione, amnistie e depenalizzazioni dei reati contestati a Berlusconi. Come si vede nel grafico in alto, per 8 procedimenti è intervenuta la prescrizione. Mentre l’amnistia ha bloccato 2 processi a Berlusconi. Le sentenze di assoluzione sono state 10, così come i procedimenti archiviati.

I processi a Berlusconi ancora in corso

A maggio 2021 la seconda sezione penale del tribunale di Roma ha stralciato la posizione dell’ex Cavaliere da quella del cantante Mariano Apicella che, secondo l’accusa, sarebbe stato pagato per depositare una falsa testimonianza. La dazione di denaro sarebbe stata di 157mila euro.

C’è un secondo filone del processo Ruby ter ed è quello che è incardinato a Milano. In questo caso i pm accusano Berlusconi di aver pagato 10 milioni di euro alle cosiddette “olgettine” anche in questo caso per indurle a dare falsa testimonianza.

Un altro processo ancora in corso è a Bari dove Berlusconi è imputato sempre per lo stesso motivo: aver pagato per indurre a mentire. In questo caso il corrotto sarebbe l’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini.

Quanto sono costati gli avvocati di Berlusconi

Berlusconi si è sempre definito “l’uomo più perseguitato d’Italia” e, come tale, ha speso una vera fortuna in avvocati e consulenticonsiderando anche il fatto che ne ha cambiati diversi nel corso della sua storia giudiziaria. Naturalmente per rispondere alla domanda quanto sono costati gli avvocati a Berlusconi, bisogna necessariamente affidarsi alle dichiarazioni spontanee di Berlusconi stesso. Una volta, sul finire degli Anni ’90, disse ai giornalisti: “Se vi dico cosa ho speso penso sveniate”. Quanto? Circa 600 miliardi di lire dell’epoca, cioè 300 milioni di euro di oggi.

Nel 2012 la cifra viene aggiornata: “Ho subìto più di 60 procedimenti, più di 1.000 magistrati si sono occupati di me. Il mio gruppo ha avuto 188 visite della Polizia giudiziaria e della Guardia di finanza, ci sono state 2.666 udienze in questi 18 anni e abbiamo dovuto spendere più di 400 milioni di euro in parcelle di avvocati e consulenti”.

Infine, nel 2018, ultima revisione al rialzo: “Mi è costato 770 milioni pagare i 105 legali che mi hanno assistito nel corso dei processi a mio carico, con oltre 3mila udienze”. Stando a Brlusconi, quindi la cifra finale e definitiva è pari a 770 milioni di euro.