fbpx

Vita da As, così i video delle assistenti sanitarie smontano i complotti contro il vaccino covid

11 Gennaio 2021
803 Visualizzazioni

“Vita da As”. Ricordate questo nome perché probabilmente ne sentirete parlare ancora.

Dicevamo, Vita da As: sono un gruppo di assistenti sanitarie del Policlinico di Bari che da dicembre 2020 hanno deciso di raccontare la loro vita con brevi sketch su Tik Tok e Instagram. Lavorare nel mondo della sanità in tempo di coronavirus, ormai dovremmo saperlo, non è facile ma i loro video sono un balsamo per chi le segue.

Gli ultimi sketch dedicati al vaccino contro il covid 19 sono diventati virali sui social e le ragazze, tutte evidentemente millennial, sono un po’ ovunque. Ma la bolla è in espansione, soprattutto dopo essere finite su quotidiani e radio.

I video ironici delle assistenti sanitarie

Fanno ironia, semplice e efficace quanto basta a smontare le teorie assurde portate avanti da alcuni complottisti convinti che dietro al vaccino si nasconda l’ombra di un potere occulto pronto a impiantare microchip à gogo o chissà quale altro meccanismo – 5G? – per controllarci da remoto.

 

Gli occhi delle belle assistenti sanitarie sono la succursale dei loro sorrisi – spesso nascosti dalle mascherine – e i messaggi, sempre divertenti, veicolati dai loro video sono di una potenza devastante. Valgono più di mille trattati scientifici sull’argomento, che nessuno leggerà mai.

I video di Vita da As promossi dalla prof

Lo ha capito anche la dottoressa Maria Chironna, responsabile del laboratorio di Epidemiologia molecolare del Policlinico di Bari e professoressa di Igiene all’Università di Bari, che su Facebook ha condiviso alcuni dei video di Vita da As e ha commentato entusiasta.

«Millennials in azione! Con l’avvio della vaccinazione anti covid 19 – spiega nel suo commento la prof – era scontato che i complottisti, gli antivax, i novax, quelli che “mi hanno detto che questi vaccini sperimentali possono modificarci il DNA e hanno effetti collaterali gravi” sarebbero ricomparsi e avrebbero cominciato a dimenarsi un po’, tanto per creare un po’ di confusione».

I video di Vita da As arrivano ai millennial

«È da un po’ che sto tenendo d’occhio queste ragazze. Lavorano – dice orgogliosa – nel Laboratorio Covid19 del Policlinico. Sono millennials, usano i social e forse possono arrivare con ironia e allegria lì dove bravissimi comunicatori un po’ âgé potrebbero non arrivare. “@vita_da_as” è il loro profilo, abbreviazione di “vita da assistenti sanitari”. Provate a guardare. Vi strapperanno almeno un sorriso. Sono su Instagram e …TikTok».

E come darle torto cara prof. Le assistenti sanitarie di Vita da As, però, avevano già previsto tutto questo successo. Tant’è che già al loro secondo post, pubblicato il 16 dicembre, si immaginavano già con tanto di sigla da sitcom americana (vedi video giù). Per fortuna – degli italiani che ora le possono seguire – che sono pugliesi.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vita Da As (@vita_da_as)

Leggi anche: