Il lunedì è un termometro: se non ti piace, non ti piace la tua vita

Avatar
25 Novembre 2019
1501 Visualizzazioni

Una patologia comune dei nostri tempi è l’avversità al lunedì. Stuoli di contatti cominciano a inviarvi messaggi sprezzanti già alle 7 di mattine. Immagini tristi, incoraggiamenti ad affrontare la vita, esortazioni a non demordere…nonostante sia lunedì.

Come se questo ormai fosse diventato il giorno peggiore della settimana. In molti soffrono di questa sindrome, ma in pochi si fermano a pensare al perché.

Se anche voi odiate i vostri lunedì, vuol dire che qualcosa non funziona nelle vostre vite. Non vi piace andare al lavoro? Come mai? Magari avete sbagliato a sceglierlo e volete cambiare vita, ma non sarà certo il martedì ad aiutarvi in questo. Se il lunedì è una medicina amara, gli altri giorni della settimana sono lo zuccherino per mandarla giù. Se continuate a bere la vostra medicina non prescritta e non richiesta, in poco tempo ne sarete assuefatti e vivrete una vita che somiglia a un incantesimo dal quale non vi saprete svegliare.

Il lunedì dovrebbe essere un giorno di gaudio, che uno si gode dopo un bel weekend a riposo per tornare a fare quello che gli piace.

Cari Millennial, lo so che quasi nessuno di voi fa quello che gli piace, ma non è questo il punto. La vita è un casino per tutti e tutti si sono trovati insoddisfatti. C’è da farci i conti e adoperarsi a cambiare le cose.

Quindi mettete i pensieri da parte e chiedetevi: come mai odio questo giorno? la risposta è semplice e magari fa paura, perché implica di rinunciare a un impiego, una città, un partner. Ma non si può sempre mettere a zittire la vocina interiore e passare il tempo a fingere e lagnarsi con i meme sul lunedì. Se alle 7 di lunedì mattina, la vostra settimana fa già cagare, l’unico obiettivo della vostra vita deve essere risolvere questo aspetto.

Elogio del lunedì, vero termometro della nostra soddisfazione.

Leggi anche: