Non so chiedere scusa ma ti amo. Come farsi perdonare dal fidanzato con una lettera aperta

24 settembre 2017
5 Condivisioni 1761 Visualizzazioni

Chiedere scusa è come spogliarsi. Imbarazza, umilia, indebolisce. Almeno così crediamo. Ma ogni tanto va fatto. Qui vuota il sacco una tipa che è spesso presa malissimo con l’umore. Per scusarsi col suo fidanzato gli scrive una lettera aperta (ndr. Lui è un santo!).

All’amore della mia vita,

Probabilmente avrò avuto una giornata orribile, o forse mi starò solo sentendo uno schifo o, altra ipotesi, vorrò solo essere cibata.

E ok, a volte me la prendo con te, ma ti giuro che sono molto di più di quello che il mio umore dice di me, e che ti amo.

Comunque, nel caso in cui la mia sfacciataggine dovesse traboccare e tu fossi interessato alla tua incolumità personale, tenta solo di ricordare queste parole…

Ti devo chiedere scusa mille mila milioni di volte.

So che le mie parole sono taglienti e la mia lingua è affilatissima, ma ti assicuro che ci sto lavorando. Nel frattempo però non soffermarti troppo su quello che dico, perché non vorrei mai darti fastidio.

(Questo è valido solo se non hai mangiato l’ultima fetta di pizza… beh in quel caso ti augurerei dolore fisico)

Io conosco i miei sentimenti, ma questo non vuole esattamente dire che io sappia gestirli.

Ho recepito tutto di quello che ci siamo detti, tu hai espresso il tuo punto di vista e io il mio, poi ci siamo chiesti scusa e alla fine siamo ci siamo passati sopra. Ma il 90% delle volte il mio cervello elabora le cose molto più in fretta di quanto faccia il mio cuore.

So benissimo che non dovrei più essere gelosa di te o rimanere delusa da piccoli insignificanti litigi, ma purtroppo continuo a farlo. Dammi solo un po’ di tempo e ti prometto che anche il mio cuore se ne farà una ragione.

Non dubitarne: il mio malumore è temporaneo mentre tu sei per sempre.

Sono un essere umano anche io, ho i miei giorni no e a volte ho la sensazione di star passando in un ciclo infinito di giorni no. Ma non importa: tu sei l’unica mia costante, sei la persona che voglio ogni-singolo-giorno.

Sotto, ma molto sotto tutti gli strati di sfacciataggine, ben nascosto sotto la mia faccia da stronza, c’è il mio cuore. Quello che è perdutamente innamorato di te.

Sono irritabile, indecisa, a volte leggermente diabolica, faccio fatica a chiedere scusa, ma sono anche una bambinona scherzosa. E buona, in fondo. E ovviamente bellissima… non dimentichiamocelo.

Ti amo perché sei la mia comfort zone, dove posso essere semplicemente me stessa, con il mio cattivo umore e tutto il resto. Quindi, tutte le volte che sembrerò una bambinetta viziata, ricordati quanto io ti sia immensamente grata.

Dall’amore della tua vita.

 

Leggi anche: Amore social? No, spegnete i telefoni e amatevi! 

Potrebbe interessarti

Il Ramadan spiegato dal mio pizzaiolo bangladese
News
10 visualizzazioni
News
10 visualizzazioni

Il Ramadan spiegato dal mio pizzaiolo bangladese

Federico Tremolada - 22 maggio 2018

Qual è il significato del Ramadan? Mentre infornava la mia Tellina (margherita con taleggio e bresaola), Ahmed, il mio fidato…

Guèrriero. Storie di sofisticata ignoranza: un vangelo per morti di figa
Cultura
3 condivisioni27 visualizzazioni
Cultura
3 condivisioni27 visualizzazioni

Guèrriero. Storie di sofisticata ignoranza: un vangelo per morti di figa

Pesce Pilota - 21 maggio 2018

Il celebre rapper Guè Pequeno esce con un libro autobiografico tutto suo, dove racconta la sua infanzia, i suoi "sbatti", i…

Che cos’è l’essere umano maschile nel terzo millennio terrestre? Il reportage di un alieno
News
2 condivisioni45 visualizzazioni
News
2 condivisioni45 visualizzazioni

Che cos’è l’essere umano maschile nel terzo millennio terrestre? Il reportage di un alieno

Daniele Franchi - 20 maggio 2018

Rapporto 2345721.12. Man's World: qualunque alieno volesse capire che cos'è l'essere umano maschile nel terzo millennio terrestre dovrebbe esplorare questo…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi