Super Seducer 3: Richard La Ruina Gambler, l’artista del broccolamento e i giochi per cuccare

Avatar
7 marzo 2019
8 Condivisioni 164 Visualizzazioni

Esce la terza versione del videogioco Super Seducer: ce la farà il guru della seduzione Richard La Ruina a duplicare il mega successo dei suoi manuali?

Richard La Ruina Gambler è sempre stato goffo con le ragazze. Era bruttino e timido. Ma da sempre covava una rabbia che lo avrebbe trasformato nel massimo esperto di seduzione della generazione millennial.

Oggi Richard La Ruina detto, appunto, Gambler è infatti rappresentante di spicco del blasonato PUA, letteralmente Pick Up Artist, un artista del broccolamento. Cioè una sottocategoria della più vasta offerta di training e coaching che con le nostre insicurezze abbiamo contribuito a far crescere.

È abbastanza probabile che abbiate visto il suo personaggio ispiratore, Frank T.J. Mackey, incantatore di arrapati repressi inventore del metodo Seduci e distruggi. Lo interpretava Tom Cruise nel film Magnolia.

Magnolia è uscito nel 2000. Quando Richard La Ruina Gambler aveva 20 anni e la sua esperienza con le donne non aveva ancora sortito grandi successi. Sta di fatto che a 21 anni Gambler il timidone si sveglia improvvisamente come fosse un fancazzista davanti ai moduli del reddito di cittadinanza. La differenza è che lui è inglese ed è diventato milionario.

Ora, è inutile che vi perdiate nelle disambiguazioni di Wikipedia, al limite guardate il sito in italiano e fatevi una cultura. Del resto c’è una sede anche a Milano dove il prossimo sabato alle 11 c’è una sessione piuttosto importante.

Ma in realtà basta che memorizziate il suo slogan:

Qualsiasi cosa possa fare un altro essere umano anche tu puoi imparare a farla

Che, detto così è motivante a manetta, anche se rasenta la banalità. Per farla breve, comunque il Gambler, che un po’ somiglia a Tom Cruise (ma fa anche molto per somigliargli) e ostenta look hipster-irsute è il guru della seduzione da tutorial. E in verità non farebbe solo la supercazzola. La sua biografia ci parla di un diploma in PNL, sì la programmazione neurolinguistica, quella seguita anche da Silvio Berlusconi (verrebbe da dire che il vero Gambler è proprio l’ex Cav) e da altri vip italiani.

Richard La Ruina Gambler in un frame promozionale di Super Seducer

Richard La Ruina Gambler in un frame promozionale di Super Seducer

E parla anche di manuali dai titoli abbastanza espliciti che hanno venduto un pacco di copie: Dai messaggi al sessoManuale di Seduzione Naturale e il fondamentale L’arte della seduzione. Stiquatsi!

Gambler diventa cibernetico

La notizia, a parte il Bootcamp di sabato prossimo, è che nell’arco di un anno Richard La Ruina è diventato anche imprenditore nei videogiochi. La carta è in crisi, la tv è paludata, YouTube (dove vanta 4 milioni di user che pendono dalle sue labbra) è ormai territorio di infanti prodigio che insegnano a rompere lucchetti e fanno rap in cameretta. E lui? Lancia Super Seducer: How to Talk to Girls per PlayStation e affini. Prima edizione nel marzo 2018, la terza esce in questi giorni.

La cover del gioco Super Seducer

La cover del gioco Super Seducer

Nel mezzo, un gran successo e pasticci degli sviluppatori, scene surreali, avatar di apprendisti cucador che parlano un metalinguaggio che fonde Mika e Mario Giordano e via via porta a un crescendo lo stupidario di deficienza artificiale. Che però tira la volata al millennial Richard La Ruina.

Del resto è sempre stato così: quando la vecchia rivista Men’s Health spiegava che il perfetto cunnilingus si faceva disegnando degli 8 con la lingua, al bar si rideva parecchio. Ma poi alzi la mano chi ha provato a farlo.

L’infausta uscita della prima edizione di Super Seducer del 2018, nel pieno del movimento #metoo ha spinto il sito The Next web a definirlo il gioco più squallido di sempre. Ma tant’è, niente può spaventare Richard La Ruina Gambler se non lo spettro della sua giovinezza da sfigato. E dunque eccolo qui con Super Seducer 3.

Come tutti quelli che una volta dicevano di votare Partito Radicale e poi, nel segreto dell’urna, facevano tutt’altro, anche i fanatici dei videogiochi fingono di snobbare le creature cibernetiche di Richard la Ruina. Ma in verità non vedono l’ora di farsi rimettere in riga dalla severissima coach Bayonetta.

LEGGI ANCHE:

Le conseguenze dell’amore. Ecco cosa il sesso provoca al cervello

Quattro miti sul sesso da sfatare per Millennial liberi di amare

Come gli uomini cercano di giustificare le foto porno sul loro smartphone

Flirtare in chat è tradimento? Forse no: a volte preserva da quello fisico

Il mistero buffo di Emoscambio, il padre di tutte le orge

Compra i libri di Richard La Ruina

Se dimentichi i nomi delle tue fidanzate o dei tuoi fidanzati, leggi qui