Catalogo dei MILLENNIAL #45 Alex Morgan. La tua enciclopedia dei millennial

Avatar
8 Luglio 2019
536 Visualizzazioni

Chi è Alex Morgan, stella del calcio Usa e ‘femminista mondiale’

NOME Alex Morgan
LUOGO NASCITA San Dimas (Usa)
DATA NASCITA 2 luglio 1989
SETTORE Sport
NAZIONALITÀ Statunitense
MILLENNIAL FACTOR Globale, Determinata, Creativa

Chi è

Una femminista – esteticamente affascinante e indiscutibilmente brava a livello tecnico – nel mondo per antonomasia più maschilista che ci sia, quello del calcio. Alex Morgan sembra essere la persona giusta nel posto e nel momento giusto.

E siccome descrivere le sue doti fisiche rischierebbe di essere un lavoro pleonastico, meglio concentrarsi sulle battaglie che la stella del calcio femminile mondiale conduce fuori dal rettangolo verde. In primis quella per la parità di trattamento salariale nello sport e, non solo, tra uomini e le donne.

«Dobbiamo fare di più in generale, dobbiamo essere l’atleta, dobbiamo essere il modello, dobbiamo aprire la strada alla prossima generazione. Gli atleti di sesso maschile stanno facendo questo? Stanno pensando a qualcuno diverso da loro? Non lo so», si domanda a proposito l’attaccante numero 13 della nazionale Usa durante un’intervista per Time, settimanale che l’ha scelta tra le 100 personalità più influenti del pianeta.

Le lotte di questa millennial californiana, laureata con un semestre di anticipo in Economia politica alla Berkeley, non si esauriscono qui. Insieme alla sua amica e compagna di nazionale a stelle e strisce, Megan Rapinoe, con la quale ha già conquistato due mondiali di calcio Fifa e un oro alle olimpiadi, combatte una campagna mediatica anche contro l’amministrazione del presidente Donald Trump.

«Non sostengo molte delle cose che quell’ufficio rappresenta», ha detto a proposto del tycoon la calciatrice, sposata con il calciatore Servando Carrasco, nato in California da una famiglia messicana e che ben comprende dunque il dramma dell’immigrazione.

Alex, che oltre ai trofei e ai gol rifilati in giro per il mondo è anche la calciatrice più pagata, aveva le idee chiare fin da quando ancora bambina alla mamma aveva confessato in una nota l’idea di diventare una calciatrice professionista. Segno che i tempi erano maturi già da allora per Baby Horse, nomignolo che ha imparato ad apprezzare solo con gli anni: «C’è la storia detta centinaia di volte a qualsiasi tipo di atleta che si è espresso politicamente. ‘Attenersi allo sport’. Siamo molto più di questo, ok?».

Probabilmente è per questo che Alex Morgan è la persona giusta, non solo per gli sponsor e le copertine del videogioco Fifa, ma anche, e sopratutto, per rivendicare che ogni donna – e non solo le atlete – vale sempre molto più. Come augurato da Morgan stessa per l’8 marzo in tweet: «Donne di tutto il mondo, sosteniamoci a vicenda, combattiamo l’una per l’altra e potenziamoci a vicenda».

Alex Morgan sui social:

Twitter
Facebook
Instagram

LEGGI I PROFILI DEGLI ALTRI MILLENNIAL:

Chi è Carola Rackete, millennial disobbediente ma capitana (vera)

Chi è Paola Egonu, la stella del volley italiano