Catalogo dei MILLENNIAL #52 Maria Elena Boschi. La tua enciclopedia dei millennial

Avatar
23 Settembre 2019
404 Visualizzazioni

Chi è Maria Elena Boschi, l’ex ministra ora prima donna di Italia Viva

LUOGO NASCITA Montevarchi (Arezzo)
DATA NASCITA 24 gennaio 1981
SETTORE Politica
NAZIONALITÀ Italiana
MILLENNIAL FACTOR Flessibile, Impaziente

Chi è

Il disegno di legge che avrebbe portato alla caduta del Governo dei rottamatori guidato da Matteo Renzi, nel quale aveva creduto così tanto, portava il suo cognome. Di quell’esecutivo il suo nome era stata una delle più gradevoli novità: donna, giovane, preparata e bella. Un mix sufficiente per differenziarsi dal 99,9 percento dei suoi colleghi. Per questo, insieme agli 80eurodiRenzi, la ministra Maria Elena Boschi è tra le poche ‘cose’ che gli italiani ricordano di quell’esperienza di Governo.

E poco importa che Camera e Senato avessero approvato il rivoluzionario Ddl Boschi, che tra le varie cose voleva ‘ristrutturare’ l’assetto del parlamento, in termini di costi e funzioni, perché l’idea era stata bocciata proprio dagli italiani con un referendum costituzionale.

Avvocato ma anche catechista, docente e femminista. Era finita nel tritacarne mediatico per colpa del decreto ‘salva banche’ nel 2015. Il padre Pierluigi, in quel momento, era il vicepresidente di Banca Etruria, uno degli istituti salvati. Un’operazione che l’Authority dell’antitrust aveva poi ritenuto regolare.

Ora la millennial toscana dopo anni di gavetta e protagonismo con il Partito Democratico ha aderito al nuovo progetto politico renziano: sarà presto la prima donna di Italia Viva, il partito nato dalla scissione interna al Pd.

«Penso che Italia Viva non sarà un partitino», ha ribadito poco dopo la nascita del movimento parlando col Corsera. «Che ve ne fosse bisogno non c’è dubbio: c’è una prateria intera per chi non vuole seguire gli estremismi di Salvini, fondare la società solo sull’assistenzialismo o diventare socio della Casaleggio», le sue parole.

Frecciatine a Matteo Salvini e Luigi Di Maio che non sono certo una rarità per l’ex ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento. Maria Elena nella sua precoce carriera politica – dopo il dicastero è stata anche sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri – ha dimostrato di non tirarsi mai indietro quando c’è da mantenere la posizione, difendendo e magari passando al contrattacco.

Nel pieno della crisi del Governo giallo verde, per esempio , al leader leghista aveva riposto pubblicando una sua foto in bikini con alcune amiche su Twitter, dopo essere stata definita «una mummia». «Salvini che dice: “siamo attaccati da un gruppo di renziani” ci sta facendo uno spot pazzesco e neanche lo capisce. Per noi prima di tutto viene il Paese, non le ambizioni personali. #CapitanFracassa dice che io sono una mummia: un saluto a tutti dal mio sarcofago».

Segno chiaro dell’amor proprio che, oltre ad essere un marchio generazionale, per Maria Elena è frutto di anni e anni vissuti da ‘prima della classe‘. In ogni campo: dalla maturità classica al master in diritto societario, il suo curriculum è costellato di lodi. Le stesse che ora spera di coltivare e raccogliere nella sua nuova avventura politica. ‘Viva‘.

Maria Elena Boschi sui social:

Instagram
Twitter
Facebook

LEGGI I PROFILI DEGLI ALTRI MILLENNIAL:

Chi è Matteo Berrettini, il nuovo idolo del tennis italiano

Chi è Alessandra Mastronardi, dai Cesaroni al Festival del Cinema di Venezia