Catalogo dei MILLENNIAL #25 Michele Bravi. La tua enciclopedia dei millennial

Avatar
30 Marzo 2019
601 Visualizzazioni

Chi è Michele Bravi, il cantante secchione marchiato da un maledetto incidente

NOME Michele Bravi
LUOGO NASCITA Città di Castello (Perugia)
DATA NASCITA 19 dicembre 1994
SETTORE Musica
NAZIONALITÀ Italiana
MILLENNIAL FACTOR Creativo, Iperconnesso, Moderno Stakanovista

Chi è

Un’inversione a ‘U’. Il suo destino artistico e personale sarà marchiato per sempre da quell’episodio. Un cambio di rotta – repentino, secondo le prime ipotesi della polizia locale – che volente o nolente resterà indelebile nel cuore di Michele Bravi, perché ha messo la parola fine sull’esistenza di una motociclista di 58 anni, Rossana Colia.

La vita del freschissimo talento umbro non è più la stessa da quel 22 novembre 2018: giorno in cui alla guida di un’auto del servizio car sharing di Milano ha provocato quell’incidente mortale. Lo confermano le parole pubblicate a oltre quattro mesi di distanza sui profili social dallo stesso artista: «Ciao. Sto cercando di costruire piano piano la realtà. Vi voglio bene».

Social rimasti in rispettoso silenzio come mai lo erano stati: per lui che ama esternare, interagire e regalare pezzi di vita ai fan su ogni tipo di piattaforma digitale. Come quando nel 2015 aveva pubblicato su Youtube una serie di video – “Viaggio in costruzione” – per raccontare le sue evoluzioni ai followers. Esperienza ripetuta durante la partecipazione a Sanremo nel 2017. In quel caso si trattava di un vero e proprio video diario, chiaro richiamo alla sua hit, poi arrivata in quarta posizione: “Il diario degli errori”.

Michele Bravi è uno stakanovista. Lo era al liceo – non teme definirsi «secchione» – e lo è nella sua attività di cantante professionista, cominciata con la vittoria di X Factor nel 2013, stesso anno del diploma.

Da vero millennial ha già affrontato la sfida di pubblicare direttamente in inglese. E lo ha fatto al secondo giro, con “I hate music”. Con i lavori successivi – tra un libro, televisione e colonne sonore – è, però, tornato all’italiano.

Scelte che sembrano confermare che il potenziale è reale: il suo talento, di certo, non è frutto del caso ma è semina che parte da lontano con gli studi di canto e pianoforte fin dalla tenerissima età. Anche ora che quel talento viene irrigato e arato con le lacrime di dolore per quel attimo di buio non desiderato ma incancellabile.

Michele Bravi sui social:

Twitter
Facebook
Instagram

LEGGI I PROFILI DEGLI ALTRI MILLENNIAL:

Chi è Mahmood, il cantautore moroccan pop vincitore di Sanremo

Chi è Brenton Tarrant, il terrorista che ha fatto una strage in diretta Fb