fbpx

Il lockdown ci rende molto più green: ecco le migliori 5 piante da appartamento

14 Marzo 2021
636 Visualizzazioni

I millennial si riscoprono amanti delle piante.

Prendersi cura di un piccolo spazio verde, dalla semplice pianta ornamentale al giardinaggio fai da te, è diventata una passione da coltivare nella propria casa per i millennial, in questo periodo non certo facile di pandemia. Probabilmente i motivi che hanno scaturito in noi questa voglia di diventare dei “pollice verde” sono da riscontrarsi nel tempo passato a casa durante il lockdown, senza poter viaggiare e magari stando più a contatto con la natura. In ogni caso veder crescere le proprie piante ci fa star bene con noi stessi.

I benefici e le cure delle piante di casa

È un dato di fatto, ormai da tempo, che le piante, e in particolare tutto ciò che è legato al verde, portino benefici sia fisici che psichici alla persona. Ecco perché avere nella propria casa della vegetazione è di fondamentale importanza. Non a caso, è stato riscontrato tramite diversi sondaggi effettuati ai millennial, che possedere delle piante e quindi prendersene cura sia stato motivo di benessere interiore durante il periodo trascorso di lockdown.

Inoltre le piante non portano soltanto effetti “curativi” sulle persone, ma migliorano anche la qualità dell’aria. I millennial, però, non usano le piante solo per rilassare il proprio stato d’animo ma anche come elementi di arredo. Infatti basta poco per arredare e donare più colore alla propria casa e renderla più confortevole, accogliente e allegra.

Cinque esempi di piante da appartamento

Da quella adatta allo smartworking alle piante grasse, alle pendenti, a quelle con le foglie a pois fino ai terrari in vaso di vetro con sughero.

  1. Monstera deliciosaSicuramente a livello estetico una delle piante più amate dai millennial per arredare casa anche perché non richiede particolare cura. È una pianta tropicale che non ha bisogno di molta luce, ma la caratteristica principale riguarda la grandezza e la bellezza delle foglie, in quanto perforate.
  2. Piante grasseAnche le piante grasse non sono da meno in quanto a bellezza. Piccole o grandi che siano rimangono comunque affascinanti. Sono molto resistenti e non hanno bisogno di molta acqua, ma semplicemente di un po’ di luce.
  3. Edera pendenteTipica pianta rampicante e pendente adatta ad ogni tipo di casa in grado di donare un tocco di eleganza se posta sui balconi. Inoltre purifica l’aria filtrando le sostanze dannose e liberando allo stesso tempo ossigeno.
  4. Begonia maculataLa particolare bellezza di questa medio-grande pianta sta nelle macchie a pois bianche poste sopra le foglie colorate. È diventata ormai una star, tanto da essere amata da tutti i millennial, che non possono fare a meno di averla in casa. Inoltre presenta delle foglie dal doppio colore, rosso nella pagina inferiore e verde in quella superiore.
  5. TerrariI terrari sono piccoli ecosistemi autosufficienti chiusi all’interno di un’ampolla di vetro e con un simpatico tappo di sughero a chiudere. Non necessitano appunto di grande manutenzione se non posizionati in prossimità della luce naturale. Rappresentano un oggetto di design molto elegante per arredare la propria casa.

Il ruolo di Instagram verso le piante

I social media lo sappiamo, sono essenziali per qualsiasi tipo di attività. Non a caso anche il settore delle piante e in particolare quello del verde è cresciuto molto in questi ultimi anni, tanto che su Instagram sono state create pagine dedicate solo ed esclusivamente alla cura delle piante da appartamento. Queste ultime – come Houseplantclub, The sill, Urban Jungle Blog e l’italiana Lezio – sono molto seguite dai millennial e vantano centinaia di migliaia di follower.

Basta poco per abbellire e rendere più confortevole la vostra casa con delle piante? Certo! Ed ecco perché anche tu puoi diventare un vero e proprio #plantlovers.

 

Leggi anche: