Moda anni 90: un ripasso con Antonio Guccione sul periodo che ha fatto sognare i millennial

Redazione
19 Febbraio 2019
857 Visualizzazioni

La mostra Antonio Guccione. New York – Milano, dal 20 febbraio al 30 marzo 2019, celebra il ritorno in Italia del fotografo che ci ha fatto conoscere le donne più belle

Antonio Guccione è il fotografo del nostro immaginario millennial. Colui che ci ha fatto amare le top model più famose. Volete fare un ripassino degli anni 90 più glamour? Approfittate della Milan Fashion week e andate a visitare Antonio Guccione New York – Milano, la mostra che celebra il ritorno del fotografo in Italia, dopo una lunga permanenza americana.

Giampaolo Prearo è l’editore che gli rende omaggio presentando all’Other Size Gallery di Milano, in concomitanza della Milan Fashion Week Fall/Winter 2019/2020, un’accurata selezione di fotografie storiche, rigorosamente in bianco e nero delle più note top model di tutti i tempi.

Tutte le foto che arrivano dalla sua collezione privata. E visto che le nostre collezioni private sono andate perdute lasciando le nostre camerette, prepariamoci a veri momenti di nostalgia erotica.

Antonio Guccione, Tyra Banks

Antonio Guccione, Tyra Banks

In mostra gli scatti datati 1991, autentica golden age delle supermodelle. Da Elle MacPherson a Tyra Banks, da Sarah Jessica Parker a Carol Alt, Antonio Guccione ha fotografato le donne più belle del mondo raccontando la storia di un’epoca.

Niente ritocchi in post produzione, la scelta stilistica è di immortalare frame di donne dotate di fascino naturale: il risultato è una fotografia nitida, dove la composizione segue, talvolta, grafismi geometrici.

Se siete in grado di andare oltre la patina glamour, ogni scatto vi parrà un’icona di bellezza e di stile; sono ritratti inconfondibili, intensamente pittorici, figli di una costante sperimentazione.

Le opere, rigorosamente in bianco e nero, sono stampate su carta ai sali d’argento, secondo il tradizionale procedimento di stampa in camera oscura.

Antonio Guccione, Carol Alt

Antonio Guccione, Carol Alt

Dice Antonio Guccione che «la fotografia è arte, è l’ultimo impianto moderno di una generazione multimediale. Oggi alla fotografia possiamo accedere tutti. Per fare una foto artistica ci vuole, però, una base culturale che non è il semplice scatto. Si tende a sminuire la fotografia rispetto alla pittura.

Il pittore si esprime con la sua manualità. Il fotografo non si esprime nel clic, come molti pensano. Questo è solo l’elemento finale di un’azione. Dietro c’è l’individuo».


Tra i suoi strepitosi libri ricordiamo Absolute Statehood, Faces of New York, Fashion and Faces, Antonio Guccione ha interpretato le tendenze del costume e della società con un linguaggio internazionale.

Ha lavorato con le più prestigiose riviste di moda, creando importanti campagne pubblicitarie per Gucci, Prada, Versace, Officine Panerai e Yves Saint Laurent, per citarne alcuni. Ha firmato i ritratti di Richard Gere, Dustin Hoffman, Kate Moss, Tyra Banks, Giorgio Armani, Federico Fellini e Roberto Bolle.

Antonio Guccione con Eva Herzigova

Antonio Guccione con Eva Herzigova

Other Size Gallery e Workness

Nata nel febbraio 2018, Other Size Gallery è uno spazio in cui la cultura contemporanea si esprime attraverso le molteplici espressioni dell’arte, dalla performance alla pittura, dalla scultura alla fotografia.

Lo spazio è all’interno del concept Workness, contesto multidisciplinare che in un’atmosfera elegante e cosmopolita coniuga un raffinato bistrot con un angolo bar-libreria, il Bistruccio.

dal 20 febbraio al 30 marzo 2019  Other Size Gallery, Via Andrea Maffei 1, Milano

LEGGI ANCHE:

Come ci si provava negli anni 90

Cosa è successo a Facebook? Funziona come un buttafuori negli anni 90

Perché non uso Facebook né altri social? Storia di un alieno classe 1994

Siamo davvero così ossessionati dagli anni 90?