Scarpe V design: lusso intelligente per Millennial dal cucchiaio di legno

Consuelo Crespi
20 Ottobre 2018
1063 Visualizzazioni

Le scarpe V design sono un connubio di lusso e minimalismo, e un ritorno all’artigianalità italiana. Per Millennial che, al barocco cucchiaio d’oro, preferiscono il cucchiaio di legno: più leggero, resistente ed elastico.

 

“The chic side of urban style” si racconta così il nuovo brand di scarpe V design, nate dalla creatività di Andrea Vico, designer con anni di esperienza in Tod’s, Hogan, Rebel e altri brand di lusso.

Ma come a molti succede, le strade che intraprendi spesso ti riportano… a casa, ed è proprio nella sua terra natale, le Marche, che Andrea ha creato la sua nuova collezione primavera – estate 2019 di scarpe V design. Un’ omaggio al made in Italy con uno sguardo a quelle piccole realtà artigiane che ancora oggi, nonostante la velocità con cui lavorano i mercati internazionali, riescono a ritagliarsi uno spazio da dove fare sentire la propria voce. Ed è proprio la manifatturiera marchigiana, che porta con sé tecnica e conoscenza, a trasformare le scarpe V design in un prodotto che si definisce di lusso.

Ma cosa è veramente, il lusso, soprattuto oggi?

 

Il lusso è spesso visto come qualcosa di vistoso, prezioso, luccicante, “la manifestazione della ricchezza incivile” come diceva Bruno Munari. Ma per il brand di scarpe V design non è così. Il lusso nasce dalla sintesi, dalla capacità di ridurre un prodotto all’essenziale, rendendolo pratico attraverso l’uso dei giusti materiali. Il lusso non si definisce dal prezzo ma dalla qualità? sì, ma non solo.

 

L’intelligenza del prodotto è un aspetto più importante e con intelligenza si intende la sua capacità di essere funzionale. “Che bisogno c’è di mescolare una minestra con un cucchiaio d’oro, quando il legno, materiale più economico, leggero, resistente e facilmente smaltibile risponde meglio a questa funzione?” diceva ancora Munari. Ed è questa la caratterista del designer consapevole, che, come nel caso del brand di scarpe V design, non crea delle scarpe di pelle di pitone con ricami d’oro ma delle scarpe con una suola divisa in tre parti, per aiutare la flessibilità del piede. L’intelligenza del prodotto è ciò che lo rende unico e che gli conferisce un valore.

Un’altra caratteristica dei prodotti di manifattura è che sono fatti di dettagli, pensati e realizzati con cura, ovvero quello che si propone di fare Andrea Vico con la sua collezione: “Volevo creare una sneaker, con dettagli curati e per veri intenditori, come i tagli al vivo ma lissati e colorati”. Per la collezione donna si è rivolto ad un’azienda di Ascoli specializzata in paillette e ricami.

Ricerca, metodo, consapevolezza, “know how”, sono le basi di un progetto di design valido e di un prodotto che si può definire di lusso anche quando è semplice come un paio di sneaker.

 

LEGGI ANCHE:

Campagna pubblicitaria Rimowa: un inno al viaggio senza ritorno della nostra vita

Brand Vitelli: Gioventù Cosmica e trip in Tirolo per Millennial transumanti

Campagna pubblicitaria Prada 2018: il presente è al neon e spaventosissimo

Campagna Gucci 2018: la celebrazione degli accumulatori millennial?