Perché le scarpe rosa con tacco sono la criptonite delle femministe?

Consuelo Crespi
12 Dicembre 2017
2027 Visualizzazioni

Apriamo un dibattito: le scarpe rosa con tacco. Perché? in che modo? e quando indossarle? E, inoltre: una donna può essere libera di portare un paio di tacchi rosa shocking senza venire bruciata viva dalle femministe?

Qualche giorno fa mi è capitata sotto occhio la collezione primavera – estate 2018 di A by Anabelle. Oltre alle classiche scarpe con tacco nero e beige si possono trovare scarpe rosa con tacco, spesso accompagnate da piume, fiocchi e cristalli. La stilista dice di essersi ispirata alla “Vie en rose” di quella Parigi senza tempo, che ancora oggi ci fa sognare.

L’abbinamento rosa, piume, fiocchi e cristalli è una scelta davvero audace. Già nominare quelle parole vicino e velocemente mi crea un forte senso di disagio e inquietudine.

Quindi pensare che la designer abbia deciso di creare un’intera collezione basata su quelle quattro parole lo trovo alquanto strano e sospetto – non tanto per il rosa, è per l’abbinamento con piume e gingilli.

Le opzioni sono tre:

  1. Durante una sessione di brainstorming, per il lancio della nuova collezione, qualcuno ha deciso di sciogliersi sulla lingua un po’ di LSD e preso da allucinazioni e visioni ha disegnato quelle scarpe.
  2. Paris Hilton è apparsa nei sogni della designer pregandola di far tornare di moda lo stile Barbie ereditiera
  3. La collezione, oltre ad essere ispirata alla via en rose a Parigi e bla bla bla, è una forma di complotto contro le femministe che da sempre si sono battute per eliminare dalla faccia della terra il colore rosa e i tacchi.

La terza opzione mi sembra quella più plausibile.

Dovete sapere infatti che, dagli anni ’50, quando i colori rosa e azzurro casualmente sono diventati stereotipi di genere, molte giovani donne hanno deciso di dedicare la loro vita alla lotta contro il colore rosa. Sono nati addirittura interi gruppi di protesta come le “PinkStink”.

Nel frattempo, mentre le prime continuavano ad accanirsi contro il rosa, altre iniziarono a prendere di mira le scarpe col tacco. (altre presero di mira le estetiste perché facevano la ceretta, altre lottarono a favore dello striptease maschile).

Le proteste, gli scontri, le perdite sono state tante ma per una femminista non c’è cosa più importante che cercare di eliminare dalla faccia della terra quell’arma di distruzione di massa che sono le scarpe rosa con tacco. Per loro, infatti, hanno lo stesso effetto dell’aglio per un vampiro, della criptonite per Superman. Ne provocano l’immediata distruzione.

Molte di noi, al contrario, nel rosa non vedono alcuna minaccia spaventosa. Credono che il malvagio colore, sia solamente il risultato dell’annacquamento del rosso e non un arma degli uomini per controllarci. E indosserebbero quotidianamente delle scarpe rosa col tacco abbinandole a tubini e cappotti leopardati – come vorrei fare io se solo vivessimo in un paese libero.

Per tutte voi, ragazze rosa, ecco cinque personaggi che forse potranno ispirare il vostro stile da pink fetishist.

 

SE LA RIBELLIONE SCORRE NELLE VOSTRE VENE MA VOLETE MANTENERE CLASSE ED ELEGANZA, INDOSSATE SCARPE ROSA ANTICO.

Avete presente il film Marie Antoinette di Sofia Coppola? Ecco, la regista trasforma la capricciosa regina francese in una vera e propria reginetta del pop. Come? mettendole ai piedi dei tacchetti rosa firmati Manolo Blahnik. (Ogni tanto, in segreto, indossava anche All Stars viola, ma solo perché il delfino di Francia aveva strane perversioni fetish per le scarpe con le stringhe).

Marie Antoinette era una vera e propria fashion addicted. Nonostante l’aspetto frivolo e superficiale, con le sue scarpe rosa con tacco è riuscita a portare l’anarchia all’interno della reggia di Versailles. Infrangendo tutte le regole possibili e istituendone di nuove a suo piacere. “Fuck the system” gridava a colazione, con la bocca piena di macarons e i piedi sulla tavola imbandita.

 

SE GLI OCCHIALI A CUORE E IL CHUPA CHUPS SONO I TUOI ACCESSORI PREFERITI, COMPLETA L’ABBINAMENTO CON UN PAIO DI SCARPE MILLENNIAL PINK.

 

Parliamo di Lolita, personaggio tanto discusso che è diventato successivamente un’ icona di stile. Ok, forse, non indossava le scarpe rosa con tacco. Ma solamente perché è nata nell’epoca sbagliata.

Sono sicura che se Nabokov avesse scritto Lolita nel 2017 le avrebbe messo ai piedi un paio di tacchetti del famoso Millennial pink, colore che sta facendo impazzire tutte le nuove generazioni. Oggi, il rosa si sradica dagli attributi di purezza e fragilità che gli hanno dato per decenni trasformandosi in un colore deciso, forte, ribelle, eternamente giovane. Riuscendo allo stesso tempo a mantenere la sua sensualità bambinesca.

 

  • Se cercate “lolita style” su google immagini troverete esattamente quello che NON dovete fare: non è ciò che intendevo, loro hanno esagerato.

 

SE VI SENTITE PIU’ SIMILI ALLE BARBIE CHE AGLI ESSERI UMANI LA SCARPA ROSA SHOCKING E’ QUELLA CHE FA PER VOI.

Certe ragazze nascono con il gene della stronza e con un paio di scarpe rosa shocking ai piedi.

Prendiamo ad esempio Regina George, la bionda Barbie di Mean Girls che, con il suo gruppo “the Plastics”, dissemina il terrore nella scuola e fa pom***i a chiunque le passi sotto tiro.

Se anche voi avete le stesse ambizioni nella vita dovete seguire semplicemente la prima regola delle Plastics, “On wednesday we wear pink”, indossare il vostro paio di scarpe rosa con tacco e il resto verrà da sé.

 

SE VUOI CERCARE DI REPRIMERE LA TUA INDOLE MALVAGIA E SANGUINARIA INDOSSA SCARPE ROSA PORCELLO.

 

Per tutti gli amanti di Harry Potter, è impossibile dimenticare Dolores Humbridge, la preside tutta rosa ossessionata da tè, gattini e punizioni sadiche. La sua anima è sicuramente più nera di quella di Voldemort stesso – se solo avesse avuto i suoi stessi poteri, Harry Potter sarebbe morto al quinto film.

Quindi chi l’ha detto che un personaggio malvagio non possa vestirsi totalmente di rosa e ottenere lo stesso rispetto e riverenza? Indossando le sue scarpe rosa porcello, Dolores, è riuscita addirittura a prendere a calci Albus Silente in persona, diventando dittatrice di Hogwarts al posto suo. E’ sicuramente una donna che sa quello che vuole e la dimostrazione che il giusto paio di scarpe può fare la differenza.

 

SE LA VOSTRA VITA E’ POCO SEX E SIETE TANTO SOLE IN THE CITY RIMEDIATE CON UNA SCARPA ROSA NUDE.

 

Carrie Bradshow, una delle due bionde di Sex and the city, quella meno zozza. E’ uno dei personaggi più amati delle serie tv. (Ho scoperto che è stata nominata all’undicesimo posto battendo Eric Cartman di SouthPark e ho smesso di credere anche oggi nel genere umano).

In ogni caso, possiede cento e passa paia di scarpe ma sembra preferire quelle che vanno dai toni del rosa chiaro al nude.

Carrie, da vera donna emancipata, ha tre passioni nella vita: la moda, i locali chic e mister BIG – il motivo per cui lo chiamano così mi sembra abbastanza ovvio.

Le pink fetishist, da vere donne emancipate, hanno una e una sola passione nella vita: possedere tutte le scarpe di Carrie, comprese le ciabatte che usa per andare a buttare la spazzatura. Sperando, un giorno, di riuscire finalmente a trovare un mister BIG, qualsiasi cosa esso sia.

Bene, detto ciò, care colleghe amanti del rosa, uscite e irradiate il mondo come solo delle vere fashion victim sanno fare.

E, dopo aver scoperto l’epopea delle scarpe rosa con tacco, LEGGI ANCHE: Cosa vogliono le donne? Sesso, sesso, sesso. Proprio come gli uomini