Come comportarsi sui social? Malissimo! Almeno se vuoi essere premiato

Avatar
24 Febbraio 2019
897 Visualizzazioni

Come comportarsi sui social? Beh, considerando che il karma non esiste, che l’universo è governato dal caos e che sulla terra comandano gli stronzi…nemmeno sui social la correttezza sembra pagare. Ecco perché…

Pur lavorandoci e guadagnandoci da vivere, io sono convinto che i social network siano il Male. Sono e resto convinto che ormai il degenero sia arrivato a un tale livello, che coloro che esibiscono correttezza, delicatezza e savoir faire al fine di dare l’esempio a proposito di come comportarsi sui social, siano solo dei pirla che cercano di svuotare il mare con un bicchiere.

I social sono un campo di battaglia, ragazzi: o uccidi o vieni ucciso, o vai avanti a cazzodurissimo oppure vieni travolto. Mi domanderete: ma qual è la battaglia che si combatte e che cosa si dovrebbe vincere?

Io credo che il premio in palio sia il web del futuro, per il quale abbiamo davanti due sole possibilità:

1. Uno “stato di polizia” virtuale, in cui anche se scrivi “scoreggia” vieni bannato, espulso e/o defollowato (un concetto che ormai genera un tale dolore nei Millennial, che manco dare della puttana alla loro mamma li fa soffrire così…).

2. Un web 4.0 anarchico, autogestito e soprattutto libero da beceri moralismi, regole deontologiche ad cazzum (tipo quella che bolla come LADRI coloro che si macchiano del reato di freebooting, ovvero chi ciula i meme degli altri…CAZZATE! quando raccontate una barzelletta, vi preoccupate forse di citare l’amico che ve l’ha raccontata??). Ma soprattutto libero da tutta quella generazione di VDM che hanno ammazzato Facebook e che segnalano capezzoli, bestemmie, parolacce e affini, fomentando le politiche proibizioniste e bigotte dei principali Social Network.

Tutte cose che io troverei normalissimo lasciare esistere. Sia chiaro, non è che auspichi un futuro web pieno di bestemmie e parolacce. Però… non so dove siete cresciuti voi, ma io da sempre vivo circondato da bestemmie e parolacce. È il mondo ad esserne pieno e il web è il mondo. Ossia un coagulo di stronzi ignoranti e maleducati.

E se vuoi avere una speranza contro costoro, devi armarti come loro e diventare più merda e arrogante di loro (nei limiti della legalità, certo). Provate ad andare con un fiorellino contro a uno con un bazooka, poi mi saprete dire.

E mollatemi con la storia del “non metterti mai conto uno stupido, ti porterà al suo livello e ti batterà”. Io mi alleno e quando sono al suo livello gli faccio il culo a strisce! Ad oggi Salvini e Trump spadroneggiano sui social e di riflesso, anche e soprattutto per questa ragione, nella politica.

E per l’uguale e contraria ragione la sinistra mondiale è sparita: troppo preoccupata di esibire correttezze formali della fava e bellezze interiori minchiogene da opporre all’arroganza altrui.

PRRRRRR!

Bisogna imporre giustizia e bellezza a suon di rutti e pernacchie! Tanto il karma non esiste, nell’universo regna il caos e il nostro pianeta è popolato di stronzi.

 

LEGGI ANCHE:

Essere di sinistra cosa significa? Negli anni ’90: “protestare col culo degli altri”. Poi…

Cazzo di cane Mugsy: l’oscena creatura che ha invaso i social. Uccidiamola!

Facebook è morto, ucciso da vecchi che perfino nei bar erano disprezzati