Podcast di politica per genZ smart ma confusi

7 Novembre 2022
1152 Visualizzazioni

Le nuove generazioni si interessano alla politica, vogliono credere nella politica e in futuro vorrebbero addirittura farla, la politica. Ma boomer sta a carta stampata come genzer sta ad audio content: a voi quattro podcast sulla politica per capirci qualcosa in più.

Un rapporto difficile, altalenante e di “amore-odio” quello tra giovani e politica. D’altronde parliamo di un tema controverso, complesso, molto spesso contorto e per entrare nel vivo del quale non basta la volontà di rendersi cittadini attivi del mondo.

Complice il fatto che non li troviamo quasi mai al centro del dibattito ai vertici del paese, i genZ (ma anche i millennial) faticano a entrare nel flusso delle dinamiche che regolano la vita della repubblica. Nonostante ciò, la propensione per la partecipazione e per l’attivismo sociale dei giovanissimi li rende potenziali dispensatori di punti di vista estremamente pertinenti, una volta informati nella maniera adeguata. I presupposti sono buoni: secondo Skuola.net il 25% dei giovani si informa quotidianamente rispetto alle vicende di politica e attualità, il 42% si informa con discreta frequenza e il 33% si dichiara completamente disinteressato.

A ogni generazione il suo mezzo: se i boomer rimangono legati alla carta stampata da sfogliare con il cappuccino della mattina (sì, la pensione concede certi lussi), i genZ hanno bisogno di velocità, flessibilità, adattabilità: ecco tre podcast per entrare nel flusso del magico/tragico della politica.

1. Luca Bizzarri con Non hanno un amico

Per rispolverare un po’ delle forti emozioni provate durante la campagna elettorale, vi proponiamo un bel podcast di satira politica. Proprio lui, Luca di Luca e Paolo, ma questa volta con Ugo Ripamonti per Chora Media. Cinque minuti a puntata, sound design di qualità eccelsa, testi cadenzati e pungenti per una satira senza peli sulla lingua. Perfetto per chi non è avvezzo al mondo della politica e vuole avvicinarvisi con un certo spirito, per ridere delle nostre disgrazie. Ma quindi, cosa ci faceva Salvini a mezzanotte su Tiktok?

2. Quarto potere

Storielibere.fm lascia spazio al giornalista Massimiliano Coccia che ci illumina con pillole quotidiane sullo stato attuale della vita del nostro paese. Appoggiandosi ai titoli del giorno delle principali testate sviscera temi e fornisce punti di vista. Quarto Potere ci propone puntate di una ventina di minuti, brevi ed essenziali che ci garantiscono lo starter pack per attaccare intellettualmente bottone alla macchinetta del caffè.

3. Politics, un podcast del Post

Da gennaio 2022 Francesco Costa e Chiara Albanese ci allietano con novità scottanti, ci aggiornano sulle peripezie politiche del nostro paese e sugli equilibri internazionali con un piglio che attirerebbe anche l’attenzione del nonno addormentato in tinello. Nuovo governo, guerra, tasse e ambiente. La missione? Rendere fruibili argomenti complessi e non naturalmente accattivanti.

Leggi anche:

Exit mobile version