I giapponesi mettono la mascherina per nascondersi dagli sguardi altrui

Kentaro Hara
12 Febbraio 2020
689 Visualizzazioni

Perché i giapponesi (e gli asiatici in genere) indossano la mascherina anche quando non c’è nessun rischio di contagio?

La mascherina serve non solo contro il coronavirus ma anche contro le polline primaverili, il House-dust, poi persino…lo sguardo del pubblico! Se non riuscite a capire come funziona, ve lo spiego io. Ghe pensi mi!

Una volta arrivati in Giappone, i turisti italiani mi hanno chiesto sovente, “Ma voi giapponesi, perché vi mettete sempre la mascherina?”. Rispondevo la stessa cosa in continuazione come se fossi un pappagallo (ovvio che non lo sono, attenzione. L’ho scritto al periodo ipotetico di terzo grado. Ci siamo?), e talmente ripetutamente che poi di solito sono piombato nel delirio dopo la spiegazione. Aiuto!

 

Detto questo, ho deciso di scrivere sto pezzo per darvi l’idea di un paio di motivi a voi ANOMALI della mascherina, in modo che possiate capire il dietro delle quinte di questo fenomeno, strano ma diffuso tra i giapponesi.

 

Prendete quindi nota bene, siate tutt’orecchio e…insomma, mi cagate un attimo! Ihihih

Ragione 1: la mascherina per evitare di divulgare in ufficio qualsiasi tipo di virus come l’influenza in inverno

In Giappone, forse anche da voi, in ufficio quando hai un attacco di tosse e sei rimasto senza la mascherina, ti guardano malissimo tutto quanto attorno a te, dicendoti con però solo lo sguardo, “Se hai la tosse, stattene a casa, giargiana…”

Tra i giapponesi (tra quanti) educati, ormai fa parte del galateo giapponese l’indossare la mascherina quando tossisci per una particolare condizione patologica. Altrimenti il tuo office va in tilt…ovvio.

 

 

Ragione 2: La mascherina contro lo sguardo del pubblico

Alcuni si mettono la mascherina anche fuori stagione delle malattie infettive. Al massimo, tipo in ufficio, ci risulta che nessuno non si ricorda più come è lui/lei fisionomicamente. Ahahah.

Un giorno ti faranno, “Ma tu chi sei??”

 

La gente di questo genere cosa vuole? La sicurezza. Nello specifico, quella mentale che potranno ottenere attraverso la loro mascherina.

 

Se non ci credi, domani provaci anche tu. Come ti sentirai? Incredibilmente ti sentirai rilassato nei confronti del pubblico molto di più di quanto immaginassi. Fidati.

 

Praticamente la mascherina ti permetterà di sentirti più sicuro, forse perché così non fai più vedere le espressioni facciali agli altri e di conseguenza loro ti parlano senza però capire qual è la tua reazione al loro racconto. Tendenzialmente questo significa che gli altri avranno possibilità di parlarti qualcosa MENO direttamente del solito.

 

Ragione 3: La mascherina per risparmiarti il tempo di truccarsi

Con la mascherina poi ti potrai risparmiare il tempo di truccarsi ogni mattina. Lo stato “Suppin”, in giapponese significa una donna che non si è truccata oppure la sua faccia, è un grosso problema per donne. Ad un certo punto le donne si sono accorti che con la mascherina non ci hanno più il problema!! Evviva!

 

 

Ragione 4: La storia della mascherina prosegue verso il futuro…

Tra gli ultimi modelli di mascherina troviamo una che ci aiuta a fare vedere la nostra faccia più piccola della realtà. Ovviamente questo motivo l’hanno le ragazze in office all’età di tra i 20 e i 30 (immagino). Vogliono sempre farsi lusingare dagli altri (uomini) con la famosa frase, cioè “Kawaii!!”

 

Tuttavia, tutte queste, cose secondo me, riflettono più o meno la cultura e l’abitudine sulla relazione con gli altri che hanno i giapponesi. Devono stare molto più attenti alle distanze (psicologiche) e alla relazione con i capi o con i nuovoarrivati…insomma non si sprecano gli esempi di questa cosa qua. Va’ che scrivendo ora, anch’io inizio a sentirmi quasi soffocato…uffa. Basta. Basta con un aspetto negativo della cultura giapponese.

 

 

Cosa abbiamo imparato oggi? Semplice.

Se ti senti stanco, nasconditi dietro la mascherina. Taaac!

Leggi anche: