Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!

Avatar
14 Dicembre 2018
657 Visualizzazioni

Il 2018 volge al termine ed è arrivato il momento di tirare le somme. Ma, se per la vostra vita personale questa somma vi sembra troppo complicata o deprimente, lasciamo stare e concentriamoci sullo scintillante mondo social: ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018.

Most sharable emotion? L’amore, ancora. E che palle, viene quasi da pensare. È inutile, il primo posto tra i trend Instagram 2018 non glielo toglie ancora nessuno. La gif col cuore (Heart Love di Arata) e il filtro degli occhi a cuoricino hanno dominato le stories 2018 e l’emoji cuore è stata inserita in più di 14 miliardi di commenti.

In realtà, questa storia dell’amore a me non dispiace più di tanto, in fondo sono contenta. Anche perché bisogna riconoscere che l’amore è stato messo in campo anche sotto forma di coscienza sociale: l’hastag #metoo è stato usato 1.5 milioni di volte, #timesup 597 mila e #marchforourlives 562 mila.

A farmi storcere il naso e capire che io e il mondo social in certi momenti siamo distanti anni luce, sono altri protagonisti dei trend Instagram 2018.

Primo elemento di fastidio tra tutti, il successo smisurato dei video di ASMR (Risposta Autonoma del Meridiano Sensoriale). Mani che giocano con anti-stress, saponi e oggetti di consistenze particolari tagliati in modo spasmodicamente lento, dita immerse in slime appiccicosi: questi video hanno alla base la ricerca di un senso di relax. A me, sinceramente, fanno solo innervosire e se è vero che la soglia di attenzione generale dei Millennial è di circa 7 secondi, la mia soglia di sopportazione quando mi imbatto in questi video non supera i 2 secondi.

L’altro fenomeno che non sono riuscita a mandar giù riguarda il mondo del gaming. Sembra infatti che l’hastag in più rapida ascesa a livello mondiale tra i  trend Instagram 2018 sia stato #fortnite. Non mi sorprende, ma mi spaventa: ho visto alcuni amici perdere completamente il contatto con la realtà e rimanere in casa a giocare a fortnite, fare pausa studio per giocare a fortnite, vedersi con altra gente solo per giocare a fortnite, rimanere svegli di notte per giocare a fortnite.

Un hashtag rispetto al quale non sono riuscita a prendere una posizione, invece, è l’ #inmyfeelingschallenge, la più grande sfida di ballo virale dell’anno, sulle note di In My Feelings di Drake, che ha coinvolto chiunque e visto come vincitore assoluto @willsmith. Diciamo che mi è stata indifferente, “l’importante è che non si facciano male scendendo dall’auto così”, ho sempre pensato.

Che ci piaccia o no, ormai questi trend fanno parte delle nostre vite e finiscono con influenzare il nostro anno, quindi non ci resta che attendere il 2019 per scoprire quali hashtag scandiranno le nostre giornate. E che le lenticchie mangiate durante il cenone di Capodanno portino almeno like su Instagram, visto che per i soldi sembra non funzionare.

 

LEGGI ANCHE:

Come vestirsi a Natale, e come comportarsi: 10 regole di Viviana Volpicella

Cortometraggio Apple Natale 2018: creativi, liberatevi dalle insicurezze!

Per Milano circola un tram Chanel N 5 profumo che sembra uscito da Grinch