“Duecentomila ore”, testo e significato del brano della spagnola Ana Mena a Sanremo

1 Febbraio 2022
970 Visualizzazioni

La straniera.

La cantante spagnola Ana Mena canta “Duecentomila ore” nella prima serata del Festival di Sanremo 2022. Il suo rappresenta il ritorno di un partecipante straniero su quel dell’Ariston, dove una volta era addirittura obbligatoria la presenza di un concorrente non italiano per concorso. Ana Mena viene presentata così dal sito della Rai.

I testi della canzoni di Sanremo, Ana Mena

Chi è Ana Mena?

La passione di Ana Mena (Estepona, Málaga) per la musica nasce durante la sua infanzia. Da giovanissima inizia a spiccare per il suo prodigioso timbro di voce e la sua carriera come artista decolla veramente con il programma televisivo di Canal Sur “Menuda Noche”.

All’età di undici anni, Ana Mena decide di fare un passo avanti e tentare la sorte nel mondo della recitazione presentandosi al provino per la protagonista del TV movie Marisol di Antena3.

L’artista viene scelta tra centinaia di aspiranti candidati e il film ottiene un importante successo tra critica e pubblico.

Con così tanto talento, i riconoscimenti non tardano ad arrivare. A soli dodici anni Ana Mena vanta già dodici premi nazionali, trai i quali il Primer Premio de Andalucía del programma Veo (2006). Ma senza alcun dubbio, una delle su principali gratificazioni arriva all’età di tredici anni, quando viene eletta vincitrice del My Camp Rock 2, un concorso musicale di Disney Channel.

A seguito di questo successo iniziano ad arrivare tantissime offerte per il piccolo schermo. Nel 2010, Ana Mena interpreta Vero nella serie Supercharly (Telecinco) e nel 2013 Paula in Vive Cantando (Antena 3), la serie nominata ai Neox Fan Awards.

Nemmeno il cinema è riuscito a resisterle. Ana Mena debutta sul grande schermo sotto la regia di Pedro Almodóvar in La piel que habito, insieme ad Antonio Banderas ed Elena Anaya. In quell’occasione l’artista condivide il ruolo di Norma con Blanca Suárez (Ana Mena interpreta l’infanzia del personaggio) e il film le dà la possibilità di mostrare il suo talento per il canto in altre lingue come il portoghese.

Successivamente, Ana Mena si concentra sulla sua carriera da cantante, ampliando la sua formazione da cantante e ballerina.

Come anteprima di quello che poi sarebbe diventato il suo primo album, vengono lanciati 3 brani nel 2016:

“No soy como tú crees”
“Loco como yo”
“Se fue”

All’età di soli 19 anni, Ana Mena mostra un’impressionante maturità vocale e artistica e ben presto riceve il riconoscimento per il suo lavoro con il successo delle sue canzoni sulle piattaforme digitali. Anche la radio le dimostra grande fiducia nominandola Artista Rivelazione per il Premio “40 Music Awards 2016”.

Ana Mena riceve il “Premio Málaga Joven 2016” nella modalità Arte, dall’Instituto Andaluz de Juventud de la Junta de Andalucía e alla fine del 2016 avvia la collaborazione sul brano di Bromas Aparte “Dama y vagabundo”, che si posiziona direttamente nella lista di “Los 40” in Spagna e raccoglie eccellenti critiche e commenti sui social.

Il primo lancio del 2017 è “Ahora lloras tu” con la collaborazione di Cnco, l’artista latino rivelazione dell’anno in Spagna e America Latina.

Il brano, che ottiene il Disco d’oro in Spagna, riceve il massimo supporto di Los 40, con cui Ana Mena realizza una tournée di presentazioni durante tutta l’estate del 2017. Inoltre, nel 2017, Mena è presente ai concerti di Ccme.

A settembre 2017, Ana Mena lancia “Mentira”, insieme all’artista colombiano Rk. La canzone viene prodotta tra Madrid e Miami da Dabruk con una produzione aggiuntiva di Mad Musik e alla fine del 2017 viene editato il brano “Mama” incluso nel primo album di Matt Terry – vincitore del programma “X Factor” nel Regno Unito – in cui Ana Mena collabora con Terry.

A marzo 2018, Ana Mena lancia il suo singolo “Ya Es Hora” insieme a Becky G e De La Ghetto, due delle super star latine più importanti del momento.

Il successo di Ya es hora è impressionante: raggiunge cifre spettacolari di stream su Spotify e visualizzazioni su YouTube e ottiene un disco di platino in Spagna.

Il suo primo album Index si posiziona direttamente al nono posto sulla lista di vendite di Promusicae in Spagna.

Ana Mena collabora a quattro canzoni nel 2018:

.-Insieme a CD9 e Lali al brano “Prohibido”, che ottiene un successo enorme in tutta l’America Latina e in Spagna.

.-In collaborazione con Fred de Palma, “D’estate non vale”, brano in cui Ana Mena canta in italiano per la prima volta.

Il brano diventa il tormentone dell’estate in Italia raggiungendo il primo posto nella chart di Spotify Italia e ottenendo 3 dischi di platino.

– Con Maldita Nerea, con il brano “A quien quiera escuchar”, una reinterpretazione della canzone in una versione stracolma di freschezza.

– E infine con Thalia interpreta il brano “Ahí” incluso nel suo ultimo album Valiente, diventato uno degli album di maggiore successo di Thalia.

Per finire l’anno 2018 produce il suo singolo “Pa´dentro” con la collaborazione del giamaicano Sean Kingston. Inoltre, Ana Mena assiste ai Latin Grammys e organizza una tournée di promozione in Perù e in Messico.

Si esibisce nel festival Barrio Latino (Lima) e in una tournée di M&G con esibizioni con RK in varie città del Messico.

Ana Mena si posiziona come una delle artiste spagnole più importanti essendo eletta dalla piattaforma Spotify come artista Spotlight, nominata come rivelazione nei Premios 40, premiata come “Artista spagnola preferita” ai Kids’ Choice Awards 2018 e selezionata da Spotify Spagna come una delle artiste della campagna di formati digitali e pubblicità estera.

Nel 2019 pubblica varie canzoni:

“Momento” insieme a Gente de Zona e inclusa nel loro album.
“El chisme” insieme a Emilia e Nio Garcia.

“Una vola ancora” nuovamente con Fred de Palma che diventa il brano di successo del 2019 in Italia posizionandosi al primo posto della Classifica ufficiale Fimi e su tutte le piattaforme digitali (iTunes, Spotify, YouTube, Shazam, ecc.) per 8 settimane consecutive, battendo il record dell’anno e diventando la canzone più venduta in Italia con sette dischi di platino. Raggiunge il 26esimo posto nella lista Mondiale di Shazam. Ad aprile 2020, 10 mesi dopo il lancio, il video rimane il più visto su YouTube Italia per svariate settimane superando anche i 208 milioni di visualizzazioni.

#Todefila, insieme a Moncho Chavea e Bandaga, si posiziona nelle tendenze di YouTube raggiungendo il primo posto.
“Ahora me toca” con Juan Magan.

“Se iluminaba”, la versione in spagnolo di Una Volta Ancora, diventata un successo enorme in Spagna, dove ha ottenuto 5 dischi di platino ed è stata due volte la Nº1 di Los 40.

“Se te olvido” con Deorro.
“Como el agua Remix” con Omar Montes, finalmente per concludere l’anno.

Per iniziare il 2020 partecipa alle Gala dei Premios Forque e dei Premios Goya nel mese di febbraio, al Festival di San Remo con Riki interpretando L’edera, un classico italiano dell’anno 1958, aggiornato in una versione molto particolare.

I suoi primi lanci dell’anno : “No es para tanto” con Carlos Baute e Yera, la ballata “Sin aire” e “La pared” con Dellafuente.

In Italia lancia “A un passo dalla luna” insieme a Rocco Hunt, con un successo clamoroso. Si posiziona al primo posto della Classifica ufficiale singoli Fimi e su tutte le piattaforme digitali (iTunes, Spotify, YouTube, Shazam, ecc.) per 9 settimane, battendo il record dell’anno 2020. Su Youtube e Youtube music ha superato i137 milioni di riproduzioni. È già quadruplo disco di platino.

Anche “A un paso de la luna”, la versione spagnola, è diventata un successo enorme in Spagna. Si classifica tra i primi 4 nella classifica di vendite di Promusicae e ottiene il sesto disco di platino. Inoltre, è stata tre volte la n. 1 di Los 40 e continua ad andare fortissimo su YouTube e su tutte le piattaforme digitali.

Nel 2021 lancia “Solo” con Omar Montes e Maffio, un brano che è diventato un successo enorme e ha ottenuto il triplo disco di platino in Spagna. Il Remix di “A un paso de la luna” con Reik e Rocco Hunt diventa il tormentone dell’estate in Francia, arrivando ad essere disco di platino.

Il suo nuovo singolo in italiano, in collaborazione con Rocco Hunt, “Un bacio all’improvviso”, si è posizionato tra i primi 4 della lista di vendite italiane ed è già triplo platino, un altro successo enorme per la coppia.

Inoltre, viene lanciata la versione in spagnolo “Un beso de improviso” che in poche settimane diventa disco d’Oro e Me quedo, il suo ultimo lancio in collaborazione con Nil Moliner, un brano pieno di forza.

Ana Mena si è consolidata come una delle artiste femminili di più successo e imprescindibili nella nuova scena pop e urbana con una grande proiezione internazionale grazie ai successi che sta ottenendo in America Latina, Francia e Italia.
Quest’anno, nel 2021, ha ricevuto tre nomine ai 40 Music Awards: Miglior Artista, Miglior Canzone e Miglior Artista dal 40 all’1.

Ana Mena sbarca in Italia per la prima volta in versione solista il 26 novembre 2021 con “Musica Ligera” (Epic / Sony Music), un’inedita versione in spagnolo del grande successo “Musica Leggerissima”, presentato all’ultimo Festival di Sanremo da Colapesce Dimartino e diventato uno dei brani più ascoltati del 2021.

Video. L’esibizione di Ana Mena a Sanremo: “Duecentomila ore”

Testo di “Duecentomila ore”, Ana Mena (Sanremo 2022)

Sola io ti aspetterò
A cena da sola
In mezzo al fumo di mille parole
Di canzoni che non hanno età
Sulla pelle il tuo sapore
Non si muove
Siamo bravi a continuare
A farci male
lo che non cercavo un ragazzo di strada
Poi mi hai distratta
Vendendomi un’altra bugia
Quando la notte arriva
M’ama non m’ama un fiore
America Latina
Un Cuba libre amore
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar
È un’altra sera
Che se n’è andata
È questa attesa
Che è disperata
È l’aria fredda
Di una giornata
Così di fretta
Dimenticata
Quando la notte arriva
M’ama non m’ama un fiore
America Latina
Un Cuba libre amore
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar

Tutti i testi di Sanremo 2022

Leggi anche: