5 segnali per scegliere il bar perfetto dove bere da soli

Avatar
14 Marzo 2019
351 Visualizzazioni

L’ho detto tante volte. Bere da soli non solo è socialmente accettato, ma è anche bello e utile.

Bere da soli è bello perché ti permette di osservare, di pensare, di leggere e in sostanza di vivere il bar in un modo diverso dal solito. Ed è utile, perché se sei giù ti tira su, se sei solo non lo sei più, se vuoi fare nuovi incontri sei nel posto giusto.

L’importante è scegliere il bar giusto. Ma come? Come fai a sapere che la porta a cui ti trovi di fronte conduce a un bar giusto per bere da soli? Ci sono dei segnali, delle regole, dei trucchetti per capirlo.

 

Ci sono posti liberi

Se aspettare che si liberi un tavolo quando si è in compagnia è accettabile, stare in coda da solo non è un granché. Meglio ancora se ci sono diversi posti liberi. Avere uno sgabello vuoto accanto al tuo ti permetterà di attaccare bottone facilmente se dovesse arrivare qualcun altro.

 

È un bar in cui puoi leggere…

… se lo volessi. Non è obbligatorio andare al bar da solo con un libro ma, fidati, è da provare. Rallenta tutto: il tempo si dilata, la concentrazione aumenta e si apre una finestra sul mondo con una prospettiva bellissima. Quindi controlla che ci sia abbastanza luce e poco movimento.

 

Non senti musica dall’esterno

Un po’ di musica va bene, anzi… ma se il volume è troppo alto non è il bar che fa al caso tuo. In genere in nessun bar la musica dovrebbe essere tenuta a tutto volume perché impedisce di parlare (e saremmo andati in discoteca), ma sicuramente se sei solo rovinerebbe il tuo piano di rilassarti e prenderti un momento per te. Ah, vietati i bar con televisore.

 

Non è un posto ingessato

Vanno benissimo i posti eleganti, come i bar degli hotel, ma l’atmosfera non deve essere rigida. La cosa più importante quando vai al bar da solo è che tu sia rilassato. Niente formalismi né ossequi. Difficilmente riusciresti a sentirti a proprio agio stando seduto per due ore con un libro in mano e, ancora meno facilmente, riusciresti a parlare con qualcuno.

 

È il bar di un aeroporto

Non ti senti ancora pronto ad affrontare il bar sotto casa da solo? Non sai come affrontare gli sguardi di camerieri e vicini di tavolo? E allora inizia quando sei in viaggio da solo. In aeroporto nessuno si accorgerà che sei solo o, meglio, nessuno ci farà caso. Siediti e ordina un bicchiere di vino.

 

LEGGI ANCHE:

Perché uscire con un uomo che beve è un investimento sul futuro, in 6 punti

Quanto alcol si può bere al giorno? Dipende dal giorno della settimana…

I 10 cocktail famosi più ordinati al mondo. Sorpresa! Sono tutti grandi classici