6 podcast da non perdere sul lato oscuro di internet

10 Giugno 2022
200 Visualizzazioni

Internet ha un lato oscuro, e lo sappiamo, quello che però non abbiamo mai fatto è capire come funziona. Un editoriale del New York Times ha stilato una classifica dei 6 migliori podcast da ascoltare, sono tutti dedicati al dark web, ai suoi pericoli e al rischio di cadere nei rabbit hole (situazioni bizzarre e problematiche dalle quali è difficile uscire, ndr).

Ecco quali sono i 6 podcast da non perdere sul lato oscuro di internet

One Click

Racconta la storia della studentessa 21enne Eloise Parry, morta a seguito di un’overdose di pillole dimagranti. Il farmaco assunto, il DNP, si trova facilmente sul dark web, un tempo i componenti venivano usati in ambito bellico. La serie è stata scritta dalla giornalista Jessica Wapner, e narrata da Wapner e dall’attrice Elle Fanning.
Il podcast esplora le storie di altre giovani vittime di DNP, le cui morti sono state tutte causate da una combinazione di marketing predatorio, cultura della dieta tossica e farmacie online non regolamentate. 

 

The Content Mines

Creato da Ryan Broderick e dal giornalista britannico Luke Bailey, la serie esplora tutti i grandi temi tecnologici degli ultimi due anni, coprendo argomenti come il crollo del crypto valute e della bolla speculativa di Netflix.
Il tono è leggero, è come ascoltare una conversazione tra amici.
I due non hanno paura di toccare anche tematiche più controverse, come la truffa di Katie Couric e delle sue caramelle al CBD.

Hunting Warhead

Un hacker e un giornalista si alleano per smantellare un grosso sito di pornografia infantile, l’indagine porterà all’arresto di un politico locale e alla condanna di Ben Faulkner, proprietario del sito internet. Hunting Warhead è una coproduzione di CBC Podcasts e del quotidiano norvegese Verdens Gang.
I toni sono simili a quelli di un racconto dell’orrore; gli episodi non sono sempre facili da seguire, ma la storia è sicuramente toccante e avvincente.

The Lazarus Heist

Alla fine del 2014, l’industria cinematografica è stata sconvolta da un attacco hacker imbarazzante: centinaia di dipendenti della Sony Pictures si sono trovati in ufficio e hanno trovato i computer inutilizzabili. Cosa era successo? Decine di dati aziendali erano finiti online, compresi scambi di mail poco lusinghieri tra gli alti dirigenti. Il colpevole? Un hacker infastidito dall’uscita del film The Interview, un racconto immaginario sull’assassinio del leader nord-coreano Kim Jong-un.

 

Endless Thread

La serie è iniziata nel 2017, all’epoca della sua nascita era in partnership con Reddit. I presentatori, Ben Brock Johnson e Amory Sivertson, raccontavano storie ispirate alle domande e ai misteri nati su Reddit; uno degli episodi, ad esempio, si concentrava sulla vicenda di un uomo che era inciampato e caduto su un’enorme pila di piatti, nella Pennsylvania rurale. Oggi la partnership con Reddit è finita, ma il podcast continua, toccando temi più generici, sempre con umorismo.
Ogni episodio è imprevedibile, proprio come la natura di internet.

Hacking humans

I crimini informatici sono aumentati esponenzialmente negli ultimi anni, non solo mettono in allarme i singoli utenti (i cui dati possono essere pubblicati in rete) ma anche le istituzioni e la fragilità dei loro sistemi.
In questo podcast, Dave Bittner e Joe Carrigan, due esperti di sicurezza informatica, mettono l’accento sulle soluzioni da adottare, mentre raccontano grandi storie di hacking. 

Leggi anche: