Burning Man o Rain Man? Disastro nella Woodstock dei millennial e dei GenZ (tutta colpa del cambio climatico)

3 Settembre 2023
649 Visualizzazioni

Il grande Festival Burning Man in mezzo al fango. Ora anche la generazione dei millennial ha la sua epopea festivaliera da celebrare nelle intemperie, un po’ come a Woodstock

Piogge e tempeste nel deserto di Black Rock, dove si tiene il Burning Man, hanno costretto gli organizzatori a vietare la partecipazione a 73.000 millennial e genZer perché le «condizioni fangose ​​avrebbero creato insidie sulle strade verso l’evento» scrive Reno Gazette.

Dal canto suo, Burning Man ha pubblicato su X l’appello ai partecipanti a  «rintanarsi» in tenda e rimanere nei campeggi perché «qui il parco è un inferno di fango».

Messaggi apocalittici: gli organizzatori hanno raccomandato ai partecipanti di «conservare cibo e acqua,  e stare sempre al ripararo e al caldo».

Da sabato 2 settembre mattina, i cancelli per entrare o uscire dal Burning Man e dall’aeroporto locale sono chiusi. Sono rimasti bloccati perfino i milionari della Silicon Valley, arrivati ​​con i jet privati ​​alla festa nel deserto.

Soltanto pochi fortunati Starlinker, quelli con l’internet satellitare (senza Starlink nessuna connessione durante l’evento), hanno documentato il pasticcio.

Beh, ma per forza, la colpa è della crisi climatica, ovvio

Mentre il maltempo ancora imperversa il responsabile è stato individuato immediatamente: l’uomo che ha portato il pianeta all’ebollizione. Sarà, ma intanto il Servizio Meteorologico Nazionale ha previsto che il cielo potrebbe non schiarirsi fino a alla fine dell’evento.

I partecipanti più attivi nelle proteste avranno ora un motivo in più per cazziare l’umanità inquinante. Anche se, davanti al casino dei bagni chimici intasati e rimasti senza manutenzione, qualcuno ha capito che forse anche queste kermesse impattano sul pianeta. E il paragone è corso subito alla sfortunata festa del 2017 alle Bahamas, il famigerato Fyre Festival.

LEGGI ANCHE:

Burning man, la terra promessa dei millennial

Pronti per il festival del ciclo mestruale? Metà settembre si avvicina

Woodstock ’99 storia di un disastro annunciato

Exit mobile version