Tinder feature: c’è Share My Date, per rendere social ogni appuntamento, porterà più controllo o più stalking?

22 Aprile 2024
224 Visualizzazioni

Amici curiosi o genitori ansiosi degli utenti di Tinder ora possono condividere tutte le informazioni (chi, quando e dove) del proprio appuntamento. Potrebbe rendere più sicuro il dating. Forse. O forse no.

L’app più popolare dedicata a conoscere nuove persone, flirtare con loro, uscirci, e forse trovare il vero amore, sta per rilasciare Share My Date (Info sul mio date), una nuova Tinder feature in-app per condividere i dettagli dei propri appuntamenti con amici e persone fidate.

Sul piano della curiosità nella cerchia di amici il successo è assicurato fin dalla preparazione dell’appuntamento e porta con sé un entusiasmo crescente e richiesta di consigli riguardo l’outfit da esibire, il ristorante da scegliere, le parole da dire per colpire.

In realtà niente di così lontano da ciò che diverte tutti oggi quando condividiamo i nostri crush. Presentando l’aggiornamento di Tinder con questa funzione, dalla sede dell’app fanno sapere che più della metà dei single (51%) sotto i 30 anni è già abituato a condividere con gli amici i dettagli dei propri appuntamenti (dati dal Report di Tinder 2023) e, secondo quanto emerso dal sondaggio lanciato direttamente in app, un utente di Tinder su cinque (18%) condivide questo tipo di informazioni anche con la propria madre (Sondaggio lanciato in app durante il mese di Aprile 2024, agli utenti con età compresa tra i 18 e 29 anni, in US, UK e Australia).

«In Tinder ci impegniamo a rilasciare nuove funzionalità che mirano a creare un’esperienza divertente, sicura e rispettosa per tuttə», ha dichiarato Melissa Hobley, CMO di Tinder. «Condividere i propri piani con amici e familiari è per molti un rituale consolidato. Share My Date semplifica la condivisione delle informazioni, affinché i single possano passare direttamente alla parte più divertente, dalla scelta su cosa indossare alla preparazione degli argomenti di conversazione».

Share My Date è pensato per amici, genitori e coetanei. Basta un link per condividere le informazioni sul proprio appuntamento, come luogo dell’incontro, data, ora e una foto del dater, direttamente dall’app.

Nulla di orwelliano, secondo lo staff di Tinder: gli utenti possono decidere con chi condividere le info sul date e creare un numero illimitato di appuntamenti all’interno dell’app, fino a 30 giorni prima della data dell’incontro.

I dettagli dei propri appuntamenti sono anche modificabili, quindi se i piani cambiano all’ultimo minuto, gli utenti, con queste nuove funzionalità di Tinder possono semplicemente aggiornare le informazioni nell’app per mantenere la propria cerchia di amici al corrente dell’evento.

Generazioni diffidenti

Suona tutto estremamente strano per gli elder millennial o quelli della Gen X. Per loro le esperienze di approccio sono sempre state ammantate di mistero e segretezza. È pur vero che questa caratteristica ha portato talvolta a vivere pessime esperienze, ma sarebbe stupido pensare che il fascino dell’incontro non stesse anche nelle sue caratteristiche di mistero. E per gli over 40 sarà di certo complicato accogliere la novità di Tinder. Ma alla fine la accetteranno se hanno figli che cominciano a uscire.

Share My Date sarà disponibile a partire dai prossimi mesi negli Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Canada, Singapore, India, Irlanda, Germania, Francia, Spagna, Giappone, Brasile, Svizzera, Messico, Paesi Bassi, Italia, Corea, Vietnam e Thailandia.

Leggi Anche:

Autenticità, la chiave della GenZ per trovare il partner su Tinder

Tinder vs Bumble, quale app scelgono i millennial?

Tutto su Stir, il Tinder per genitori single

Exit mobile version