Capodanno con i top dj. Ovviamente in streaming

Dan Mc Sword 31 Dicembre 2020
1011 Visualizzazioni

Balla che ti passa? Sarà un count-down per l’anno che verrà assai diverso dal solito non soltanto per i millennial, inutile negarselo e spiegarne una volta di più i motivi.

In ogni caso i top dj – quelli capaci ogni anno di accumulare ingaggi milionari – stasera non staranno a piangersi addosso, abili ad allestire dirette streaming con produzioni di standard hollywoodiano e utilizzando tecnologie gaming di altissimo livello. Certo, poi ci sono i volonterosi che suoneranno dal proprio balcone (se non fa troppo freddo) stappando spumante, ma anche in questo caso se ci si può permettere il caviale perché accontentarsi di prodotti da discount, per quanto dignitosi e da rispettarsi quantomeno per la buona volontà palesata?

Tomorrowland anche a Capodanno

Apertura d’obbligo per Tomorrowland, che già questa estate aveva stupito tutti con Around The World, il festival in streaming capace di radunare 1 milione e 300mila spettatori. Per il Veglione – quello che gli inglesi definiscono New Year Event – il festival belga ha allestito il villaggio virtuale NAOZ, qualcosa di assolutamente pazzesco, con il countdown che sarà diverso per ben 27 fasce orarie diverse, in modo che tutti possano festeggiare la propria mezzanotte, una marea di effetti speciali, 4 stage, 21 ore e mezza di musica e una line up che comprende tra gli altri David Guetta, Martix Garrix, Major Lazer e i Meduza, questi ultimi gli unici italiani in cartellone.

Dj a Capodanno in streaming: il top

Altri grandi brand elettronici che scendono in campo? elrow, il carnevale catalano permanente, con la musica house del dj mascherato Claptone, l’etichetta discografica inglese Defected che propone Inner City, Roger Sanchez e Sam Divine, il festival svizzero Polaris con la dj russa Nina Kraviz, il portale Beatport e la sua no-stop con Carl Cox, Nicole Moudaber e Nastia, l’House Party di Haçienda, l’epico club di Manchester che negli anni ottanta fu la casa dei Joy Division e di tutto quello che ne conseguì, con Carl Craig, Danny Tenaglia e Todd Terry, Untold (Romania) con le NERVO, gemelle australiane di origini italiane e We Are United (Svizzera) con Nora En Pure e EDX.

In Italia? Dancity con God Save The New Year con Claudio Coccoluto e Ralf, il Veglione di Radio Dance Roma con Bismark, Sigis Vinylism e Luke e la Lunga Notte del Clubbing a Rimini con Cirillo e Ricky Montanari.

 

Capodanno con Jean-Michel Jarre

Chiusura d’obbligo – anzi noblesse oblige – con due appuntamenti tra il sacro e il profano a Parigi: Jean-Michel Jarre sarà in diretta dalle 23.15 di stasera nei pressi della cattedrale di Notre Dame con il suo spettacolo Welcome To The Other Side: il tutto all’insegna delle più evolute tecniche digitali e sonore, che pochi altri al mondo sanno maneggiare più del geniale artista francese, tra gli indiscussi pionieri della musica elettronica.

Capodanno con David Guetta 

A mezzanotte spaccata David Guetta non è da meno: va infatti in scena dal Louvre con United At Home, il suo show in streaming che nelle due edizioni precedenti ha raccolto 50 milioni di views e 1 milione e mezzo di dollari da destinare in beneficienza. Numeri destinati ad aumentare con lo streaming di Capodanno. Indietro non si torna:  anche quando si potrà tornare a ballare dal vivo e “in presenza”, gli eventi streaming saranno sempre più parte integrante di un business che ha ancora tantissimo da sviluppare e da raccontare.

 

Leggi anche: