fbpx

Wallah, testo e significato del brano di Ghali

10 Novembre 2021
248 Visualizzazioni

Tra McDonald e deserto, Ghali tira fuori un pezzone.

Wallah segna il ritorno post pandemia – se davvero si può già parlare di post – di Ghali. La canzone è esattamente quello che i fan dell’artista milanese di origini tunisine si aspettavano: un melting pot di suoni, culture e lingue. E la bellezza di Wallah è proprio quella, c’è un po’ di tutto, mischiato ma in perfetto equilibrio.

Il brano non sarebbe lo stesso senza quell’atmosfera arabeggiante tipica delle distese dei deserti nordafricani ma ormai propria anche di molte periferie europee, francesi in particolar modo. E allora alternare l’arabo “tunisino” al francese di una qualsiasi Marsiglia è solo coerenza. E visto che Ghali appartiene al suo tempo e non al passato, oltre al suo italiano, non stonano nemmeno un po’ di parole in inglese e spagnolo.

Ghali, al quale un recente numero di GQ America dedica un ampio servizio, si conferma e si ripropone come uno degli artisti italiani di più ampio respiro. La periferia di Milano – e Ghali non è l’unico esempio – si avvicina così alla prolificità delle città satelliti delle metropoli più importanti. Dov’è il McDonald’s, di cui il rapper è testimonial, nel bene o nel male ha da sempre avuto un suo ruolo (e il videoclip di Wallah, ne è la prova).

Significato di Wallah, Ghali

Wallah è un universo, se vuoi parallelo, se vuoi perfino sovrapponibile al nostro, dove le cose vanno in un certo modo.  Scrive Ghali sul suo profilo Instagram, sotto alcune foto durante le riprese del videoclip di Wallah. «Io non esisto e non sono mai esistito. Non esiste il vecchio e il nuovo Ghali. Non me ne sono mai andato, non sono mai tornato e dunque non sono mai cambiato».

«Esiste – continua il post – però un mondo che mi sono creato nella mia testa, un posto dove tutto può succedere. Dove le culture – ed è questo il punto – non sono un limite ma si incontrano per creare dei nuovi caratteri, dove il passaporto rosso è solo una storia antica e più lingue si completano per poter esprimere al meglio una sensazione».

«In questi ultimi due anni siamo stati costretti a stare divisi, per un momento ci siamo sentiti soli più che mai. E la cosa peggiore che possa capitare a un uomo che sta tanto tempo da solo è togliergli l’immaginazione. Quello non potrà succedere», sottolinea rivendicando anche il suo ruolo d’artista il millennial.

«Wallah – rivela dunque Ghali – è un sogno che ho fatto durante la pandemia, attraversavo una terra simile a quella delle mie origini assieme al mio Jin. Al mio risveglio tutti la cantavano e la ballavano ma non riuscivo a capire se era vero o frutto della mia immaginazione. Io non esisto ma so che ora Wallah è fuori ovunque»

Video di Wallah di Ghali

Testo di Wallah di Ghali

Je te l’jure sur la tète d’ma mère
Sur mon passeport rouge, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di Kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misére
My slime, my slatt, lehnach wallah

Ehi
No stress con l’wlad fel houma
Quindi fokk ‘ala z ? bras ommok
Flouss, cash, ma non cambio la zona
La tua tipa ci prova, vuole fare un plongeon
Vuole fare un plongeon, ma non ha la piscine
Vuole pure un passeport, quello rouge, quello green
Suo pa’ dice no, sua ma’ dice sì
Vuole un figlio muslim

Se non entro, ballo fuori, prendila step by step
Lo capisci solo se lo provi, wish you the best of the bеst
Voglio riempire il mio posto, voglio solo farlo con te
Fino alla finе con te, ehlef wallah

Je te l’jure sur la tète d’ma mère
Sur mon passeport rouge, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di Kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misére
My slime, my slatt, lehnach wallah

Ehi
Cosa ci facevi per strada? Nada
Quando l’ultima cazzata? Sempre
Casa, cosa ti è mancato? Baba
Baba cosa ti ha insegnato? Niente
Beacoup de swag, deux-cent seize
Double zéro, dico: “Deux-cent seize”
Più che wild wild west sono wald lblad
Quindi toute labes, fumo space?

Non voglio scappare dai guai
Voglio riempire il mio passport red
Voglio solo farlo con te
Fino alla fine con te, ehlef wallah

Je te l’jure sur la tète d’ma mère
Sur mon passeport rouge, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di Kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misére
My slime, my slatt, lehnach wallah

Traduzione di Wallah, Ghali (anche se è un testo che non va tradotto)

Te lo giuro, sulla testa di mia madre
Sul mio passaporto rosso, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misery
La mia melma, la mia stecca, lehnach wallah

Ehi
Niente stress [?] Wlad fel houma [?]

Flouss, cash, ma non cambio la zona
La tua tipa ci prova, vuole fare un tuffo
Vuole fare un tuffo mio no ha la piscina
Vuole pure a passaporto, culo rosso, culo verde
Suo pa’dice no, sua ma’ dice sì
Vuole un figlio musulmano

Se non entro ballo fuori, prisila step by step
Lo capisci solo se lo provi, ti auguro il meglio del meglio
Voglio riempire il mio posto, voglio solo farlo con te
Fino alla fine con te, еhlef wallah

Te lo giuro, sulla testa di mia madre
Sul mio passaporto rosso, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misery
La mia melma, la mia stecca, lehnach wallah

Ehi
Cosa ci facevi per strada? Nada

Quando l’ultima cazzata? sempre
Casa, cosa ti è mancato? Baba
Baba cosa ti ha insegnato? niente
Un sacco di malloppo, duecentosedici
Doppio zero, dico: “”Duecentosedici””
Più che wild west sono wald lblad
Quindi ogni [?], Fumo spazio [?]

Non voglio scappare dai guai
Voglio compilare il mio posto per tre
Voglio solo farlo con te
Fino alla fine con te, ehlef wallah

Te lo giuro, sulla testa di mia madre
Sul mio passaporto rosso, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misery
La mia melma, la mia stecca, lehnach wallah

 

Foto: frame video Wallah su Youtube

Leggi anche: