fbpx

“Uhlala”, testo e significato del brano di Sfera Ebbasta

18 Ottobre 2021
317 Visualizzazioni

“Coi problemi c’ho una calamita”.

“Uhlala” dice tanto di Sfera Ebbasta e dei millennial che il trapper di Ciny rappresenta. Ma ci arriviamo tra un attimo. Il brano lanciato il 15 ottobre, insieme a “Triste” (Feat Feid), ha una genesi che parte da lontano. Già inserito nel film documentario sull’artista, “Famoso”, diretto da Pepsy Romanoff e disponibile su Prime tv da ottobre 2020, “Uhlala” è il risultato della prolifica collaborazione di Sfera e Charlie Charles.

Come sempre il tocco del produttore Charlie Charles è inconfondibile. I due avevano spoilerato il loro lavoro su “Uhlala”, chiamata anche “Zeri sul bank account”, con un un videoclip pubblicato su Youtube e con diverse storie su Instagram. Raccontavano quello che c’è dietro un prodotto musicale del genere. Come si arriva alla traccia finale e come si assecondano i sensi per impacchettare una canzone degna di questo nome.

Il significato di “Uhlala” di Sfera Ebbasta

“Uhlala” è un pezzo molto, se non del tutto, autoreferenziale. E non c’è nulla di sbagliato. Gli artisti sono sempre figli di un ego smisurato. In “Uhlala” Sfera raggiunge un ego livello regina incoronata in mezzo al popolo, come i millennial d’altronde.

Eppure non è l’unico tratto generazionale con cui bisogna fare i conti. Chi meglio del cantante, nato povero e oggi con una vita da star internazionale, può rappresentare le nuove leve.

Il testo di “Uhlala” è tutta una rivelazione. C’è Sfera e la spasmodica ricerca del benessere. La periferia, la scuola, i viaggi in metro, le prime canzoni, il lusso e l’ascesa economica evidenziata in ogni frase. Una pratica molto trap – sopportabile solo in quel contesto – nella quale Sfera Ebbasta è un maestro. Per la gioia dei fan millennial e gen Z che in quei versi luccicanti continuano a vedere un buon riflesso di loro stessi.

Video (Visual) di “Uhlala”, Sfera Ebbasta

Testo di “Uhlala” di Sfera Ebbasta

Soldi e soldi, questo è money gang
Sorriso bianco da Mentadent
Gliel’ho dato una volta dentro a un hotel (Brr)
Ora lavora su Mediaset (Brr, brr)
Saluta il capo, saluta il boss
Due macchine parcheggiate in box
Vuoi starmi dietro, ti serve il NOS
Vuoi starmi dietro, sì, come i cops
E mi ricordo ancora le bombe fuori da scuola
Spingevo qualche compagna nel bagno dei maschi
Mai beccato a spingere il fumo ai compagni nel cambio dell’ora (No, no)
Guardami ora, la mia scarpa è sempre nuova
La mia maglia è sempre nuova, la mia barba è sempre nuova (Bu, bu)
La mia tipa è sempre nuova, quella vecchia scrive ancora (Brr)
Zeri sul bank account (Ah)
Lei mi chiede: “Son veri i diamanti?”, beh, chiaro
Ordina ciò che ti piace, poi pago
Dammi quello che mi piace, poi vado io

Coi problemi c’ho una calamita
Uh-la-la, c’era un K nell’Invicta
Guarda la mia faccia in tele, non mi serve un estetista
Tu non sei vestito bene, ma ringrazi lo stilista (Money Gang)

Uh-la-la
Fumo nel retro del van, faccio due foto coi fan
Poi sparisco, uh-la-la
A te piacciono i tattoo, ma a me non mi piaci tu
Uh-la-la
Fumo nel retro del van, faccio due foto coi fan
Poi sparisco, uh-la-la
A te piacciono i tattoo, ma a me non mi piaci tu

Sbuffo nuvole nel cielo
Dici fumo troppo, ma in realtà ora fumo meno (Ah)
Senza soldi in tasca ho scritto il primo disco in metro (Money Gang)
Non lo sai chi sono, mi spiace, ma non è vero (Brr, brr)
La mia voce nello stereo (Brr, brr, brr)
Sto mettendo sottovuoto fogli viola (No, no)
La tua gang è sotto terra (Uh), io sottosopra (Uh)
Quel cantante mica te lo dice che si droga
Quella tipa mica te lo dice se è una troia
Non vuole che lo scopra, ah
Tu parli troppo, che mal di testa
Io metto la sesta, ti dico: “Bye bye”
Quello mi guarda, so cosa pensa
Che sia sempre festa, non sa che

Coi problemi c’ho una calamita
Uh-la-la, c’era un K nell’Invicta
Guarda la mia faccia in tele, non mi serve un estetista
Tu non sei vestito bene, ma ringrazi lo stilista (Money Gang)

Uh-la-la
Fumo nel retro del van, faccio due foto coi fan
Poi sparisco, uh-la-la
A te piacciono i tattoo, ma a me non mi piaci tu
Uh-la-la
Fumo nel retro del van, faccio due foto coi fan
Poi sparisco, uh-la-la
A te piacciono i tattoo, ma a me non mi piaci tu

Uh-la-la, Uh-la-la, Uh-la-la

Foto in copertina dal profilo Instagram di Sfera Ebbasta

Leggi anche: