Il senso del futuro finanziario per la Generazione Zeta è che non c’è trippa per gatti

27 Gennaio 2024
484 Visualizzazioni

Sotto la lente di Visual Capitalist, più della metà dei giovani più colpiti dalle crisi degli ultimi 15 anni pensano che non potranno migliorare il proprio status rispetto a quello dei loro genitori, ma vogliono provarci

Dall’aumento del costo della vita agli effetti della pandemia, la generazione Z è stata colpita da molteplici crisi non appena è entrata nel mondo del lavoro.

Per cominciare, l’aumento dei costi dell’istruzione e il conseguente aumento dei costi universitari hanno portato molti membri della Generazione Z a mettere in dubbio il valore del percorso scolastico. Nel frattempo, i diffusi licenziamenti e l’incertezza economica hanno iniziato a preoccuparli. Inoltre il cambiamento climatico è percepito come un fattore molto reale che influenza il modo di vedere il loro futuro.

Un sondaggio condotto da Morning Consult, ha rilevato che, mentre la generazione Z si sente più incerta riguardo al proprio futuro finanziario più che mai, la maggior parte crede che starà finanziariamente meglio dei propri genitori, se non uguale.

La tabella seguente evidenzia esattamente come si sente la Gen Z riguardo al suo futuro finanziario.

Basta con le narrazioni sbagliate: l’ottimismo della generazione Z

La Gen Z è una generazione ottimista e determinata. Molti giovani di questa coorte generazionale si stanno rivolgendo all’imprenditorialità e alle attività collaterali come un modo per integrare il proprio reddito e costruire un futuro migliore.

Quindi, alla domanda su come si sarebbero comportati finanziariamente rispetto ai loro genitori, è logico che il 38% dei giovani della generazione Z intervistati da Morning Consult abbia risposto che credeva che sarebbero stati meglio dei loro genitori. Il 43% ritiene che la propria situazione finanziaria rimarrà la stessa e solo il 19% ritiene che la situazione potrebbe peggiorare.

Indipendentemente dal sesso e dalla razza, quattro persone su cinque della Generazione Z affermano che pensano di poter in effetti stare meglio dei loro genitori, ma non allo stesso modo.

LEGGI ANCHE:

MILLENNIAL VS GEN Z NELLA MODA: impietoso confronto

Le rughe delle millennial, il baby botox e Tik Tok

Exit mobile version