Catalogo dei MILLENNIAL #90 Imen Jane. La tua enciclopedia dei millennial

Avatar
17 Giugno 2020
973 Visualizzazioni

Chi è Imen Jane, l’influencer bugiarda che parla di economia

NOME Imen Boulahrajane (Imen Jane)
LUOGO NASCITA Varese
DATA NASCITA 14 ottobre 1995
SETTORE Influencer, Economia
NAZIONALITÀ Italiana
MILLENNIAL FACTOR Impaziente, Iperconnessa

Chi è

In molti la vedono come un semplice foglio di carta utile per entrare nel mondo del lavoro, e nemmeno sempre. Per altri è la ciliegina sulla torta che completa gli studi della materia di loro interesse. Per qualcuno significa raggiungere il sogno di una vita, mentre per altri è solo un modo per allungare gli anni migliori della propria vita.

E poi ci sono loro, quelli che millantano di averla – chissà perché, poi? – ma per mille e personalissimi motivi non l’hanno mai raggiunta. Un piccolo esercito che ogni tanto si arricchisce di un qualche personaggio noto, che magari su quella bugia ha costruito la sua immagine. Diamo il benvenuto a Imen Jane e la sua finta laurea in Economia.

La notizia della mancata laurea della millennial, che finora si era sempre presentata come economista convincendo anche pezzi da novanta, conferma alcune teorie già note ai più ma che di tanto in tanto fa piacere ripassare.

Primo: le bugie hanno le gambe corte. Due: spesso si impara molto di più fuori dalle aule universitarie, quando la sete di conoscenza è alimentata dalla passione per un determinato argomento. Tre: le apparenze ingannano, specie quando si tratta di social network.

Imen Jane, nata è cresciuta in provincia di Varese da una famiglia marocchina, negli ultimi anni aveva guadagnato tanta notorietà su Instagram grazie ai video selfie in cui spiegava con parole semplici concetti altrimenti incomprensibili ai più. Un metodo vincente che le ha subito regalato follower su follower. Fama e ‘parola’ nel dibattito politico locale, dove è stata anche vicesegretaria dei Giovani democratici e membro del direttivo Pd di Cassano Magnago.

Quel desiderio di conoscere per spiegare – come ha detto in passato la millennial smascherata da Dagospia a proposito della sua non laurea – era nato fin da bambina. Quando sottoposta a interrogativi dai suoi coetanei, come sugli attentati del 11 settembre, non sapeva dare risposta e non era in grado di argomentare. Dopo il liceo si iscrive a Economia e amministrazione d’impresa all’Università di Bicocca.

Poi comincia quel lavoro da divulgatrice sui social, dove effettivamente spacca. Tant’è che la sua opinione in ambito economico, e in genere politico, comincia ad avere un peso. Soprattutto tra i suoi tanti follower. Il suo profilo è curato e quando spiega cattura l’attenzione di millennial e non solo. Nel giro di pochi anni, Imen Jane si ritrova a parlare davanti a platee sempre più impegnative: università, contesti politici, aziende di un certo di tipo come Google o Facebook, Ted talks, radio e televisione.

Con alcuni soci fonda Will Ita, azienda di divulgazione con sede a Milano e ben vista fin dagli esordi. Tuttavia nelle informazioni anagrafiche, giuridiche ed economiche depositate nelle camere di Commercio, dell’Industria o dell’Artigianato ribadisce, come già fatto in alcune interviste, di essere laureata. Lei che non ne avrebbe bisogno considerando la giovane età e l’immagine che si porta dietro. Ma lo fa lo stesso, forse perché sente il peso di quella pergamente che manca.

Ora che la bugia è venuta a galla, ha fatto una sorta di video per fare outing e chiedere scusa: «Il progetto di vita di ognuno di noi è personalissimo non esistono linee rette. Ognuno si sceglie quello che è il suo ritmo». Imen Jane, una che è finita nel prestigioso elenco Forbes dei leader under 30 o che anche esperti professionisti apprezzavano per il suo modo di sintetizzare concetti noiosi, anche senza sapere se fosse laureata o meno. Proprio lei, è rimasta impigliata in quella che per alcuni, sopratutto quando non la si ha, diventa un’ossessione: la laurea.

Imen Jane sui social:

Twitter
Facebook
Instagram

LEGGI ANCHE:

Guarda il nostro Catalogo dei Millennial, potresti riconoscerti 😉

Leggi anche: