Come vive il terrone fuori sede una festa dove non conosce nessuno a Milano

4 giugno 2018
3 Condivisioni 106 Visualizzazioni

Sono un terrone fuori sede e sono andato alla festa dei terroni fuori sede. Si presuppone che la festa sia una cosa bella. Per la precisione, noi di The Millennial siamo andati alla prima festa “B2NET” di NetAddiction a Milano. Essendo il loro motto “professionisti dell’intrattenimento” abbiamo deciso di andare a farci intrattenere.

Ecco, l’etimologia di festa è molto antica. So che quello che scriverò di seguito sarà facilmente opinabile dal mio capo e da chiunque conosca il latino e il greco ma l’origine prima ancora che “giorno di ferie” è riconducibile alla condivisione e all’accoglienza nel focolare domestico. Ma che si fa a una festa quando non si conosce nessuno? Si tira a indovinare quello a cui stanno pensando gli altri.

Il luogo dell’evento, la Fonderia Napoleonica, è molto suggestivo. Il terrone fuori sede millennial sa che la magia dell’ambiente domestico può essere resa attraverso il cibo. Quindi tira a indovinare quello che pensano gli altri mentre trangugia di tutto.

La serata, senza forzare la mano, anche se ambientata a Milano, era all’insegna del sud e, fidatevi, si sentiva.

Come ogni festa che si rispetti ognuno la commenta e racconta a suo modo ma alla fine resta pur sempre una festa, devi viverla o sei dentro il focolare o fuori, c’è poco da fare. Quello che però è interessante è che ognuno la vive a suo modo.

Proviamo quindi ad entrare nella testa dei terroni fuori sede e dei protagonisti, reali e immaginari, di questa festa. Ci saranno anche animali fantastici e creature mistiche tipo gli unicotteri, celebri viaggiatori del tempo con la testa da unicorno e il corpo da fenicottero.

 

Io: “che significa B2NET? Ma che scrivo in questo articolo?  Oddio non ho fatto pranzo c’è il buffet!”.

Il terrone fuori sede mio coinquilino e accompagnatore: “oddio finalmente cibo vero”.

La zanzara che girava per l’evento: “oddio finalmente cibo vero… quanta gente!”.

L’unicottero, predatore della zanzara: “oddio finalmente cibo vero… faccio ingrassare la zanzara e poi la mangio”.

Il direttore dell’evento, guardandoci: “Entrano cani e porci. O trovo il modo di ucciderli o qua mi licenziano”.

La tipa che scatta la foto quando entri: “….”.

La tipa che serve al buffet, mestiere ignobile, che guarda tutte le persone pensando: “Davvero credono che non li abbia visti? Sono venuti quattro volte a riprendere da mangiare”.

Il terrone fuori sede cameriere, che porta via i piatti e i bicchieri sporchi, destreggiandosi tra gente con camice costose, ovviamente esclusa la mia: “io volevo il turno al catering, mannaggia all’anzianità, se volevo fare l’equilibrista lavoravo al circo. Anzi, facevo i video tirando i bicchieri addosso alla gente e filmavo tutto facendo i soldi con le visualizzazioni su YouTube come mio cugino”.

Il cugino YouTuber emigrato a Milano: “mo faccio il prank della challenge che i subsciber mi fanno il patreon”.

La mamma dello YouTuber emigrato da Poggibomboli, nel frattempo, nella terra natia pensa (frase tradotta): “non poteva parlare dialetto  come tutti e diventare tossico come suo cugino, tutte a me le disgrazie”.

La presentatrice, dopo aver ripetuto per tipo 25 volte: “per favore entrate che fra poco iniziamo”, pensa: “oddio, deve parlare il capo e la gente non entra. Oddio è colpa mia, oddio e ora che faccio. Oddio, va beh, se non entrano è colpa del mondo maschilista, io lo so che non entrano perché sono donna, mi farò valere: #meetoo” (Cosa avrebbe dovuto pensare secondo me: “stanno fumando, li faccio finire che poi entrano”).

La sorella della zanzara: “Pensavate non potessi entrare? Io entro e vi pizzico tutti, piccoli umani bastardi, mentre ascoltate il discorso del grande capo, così neanche potete schiacciarmi o grattarmi che altrimenti fate una figuraccia menando gesti strani davanti a tutti.”

 

Ok, pausa serietà. Parla il capo di NetAddiction, Andrea Pucci, e introduce questa prima festa.

Tra le sue parole ce ne sono alcune che non ci siamo lasciati sfuggire.

“Questa sera si può bere e dimenticare oppure ci si può appassionare a una storia”.

Il buffet riapre e contemporaneamente l’attrice comica partenopea Francesca Puglisi, celebre per “Il terrone fuori sede”, inizia il suo spettacolo. Deve tenere il palco ma di là c’è il cibo gratis. Attimi di panico.

Nella sua testa “che scaletta infame, manco Massimo Troisi se la sarebbe cavata”.

Il terrone fuori sede X del pubblico: “oddio, ma se ora prendo e vado a mangiare dici che se ne accorge? Ma proprio davanti dovevo mettermi”.

Nonostante tutto riesce a cavarsela.

Poco dopo suonano i Moseek, dicono siano stati bravi ma nella mia testa c’era solo una vocina:

“Fai la fila per il cocktail: non è poi così lunga”.

Si torna fuori.

Uno dei coach di BB4ALL prova a spiegare come fare in maniera scientifica una carbonara, elencando temperature e punto di fusione delle proteine. Ok è stata una cosa veramente interessante anche se detto così sembra una palla. Tra il pubblico c’era una romana, nella sua testa in quel momento riecheggiavano queste parole: “io ‘na carbonata de core devo fa’ mica so ‘na scienziata”.

Inizia il Dj Set vintage di Ricky e Pasqui direttamente da Casa Surace noto canale YouTube. Ecco, i loro video sono un continuo Nord Vs Sud per chi non lo sapesse. Chiedono tra il pubblico chi viene da -segue l’elenco dei paesi di giù-.

Il molisano in quel momento pensa: “io esisto!”

Il chupacabras in quel momento pensa: “io esisto!”.

Successivamente chiedono se tra il pubblico c’è qualche milanese. Solo una signora alza una mano. Nella mente della povera signora a disagio: “Oddio sono circondata da terroni. Che schifo, toglieteli!”

 

Il terrone fuori sede autore di questo articolo aggiunge una piccola nota triste: la mia idea era quella di scrivere in tempo reale l’articolo sull’evento. Una sorta di storia Instagram a caratteri tipografici. C’era il buffet, dopo pochi minuti il sangue ha smesso di andare al cervello. Fine della storia e dell’esperimento. Queso invece aveva funzionato, in qualche modo: Esperimento (a)sociale: ho parlato per una settimana utilizzando solo gif Telegram

 

NetAddiction produce contenuti online per tutti i gusti, qui alcuni dei loro siti:

 

https://movieplayer.it

 

http://www.bbq4all.it

 

https://www.bigodino.it

 

I video del Terrone fuori sede:

 

I video di Casa Surace:

Potrebbe interessarti

Sono Giapponese! Lesson 39. Come preparare sashimi supremo? Ecco come fanno nei migliori ristoranti di Tokyo
Appuntamenti
8 condivisioni167 visualizzazioni
Appuntamenti
8 condivisioni167 visualizzazioni

Sono Giapponese! Lesson 39. Come preparare sashimi supremo? Ecco come fanno nei migliori ristoranti di Tokyo

Kentaro Hara - 22 luglio 2018

Volete sapere tutto su come preparare sashimi a Tokyo? Io l’altro giorno ne ho visto uno di livello supremo e…

CR7, il Gay Pride, la tartaruga di Ronaldo, la Bagnacauda, Süskind e i chihuahua arcobaleno
Relazioni
1 condivisioni109 visualizzazioni
Relazioni
1 condivisioni109 visualizzazioni

CR7, il Gay Pride, la tartaruga di Ronaldo, la Bagnacauda, Süskind e i chihuahua arcobaleno

The Millennialist - 21 luglio 2018

Per la serie Il Veterinario bastardo, ecco il commento all'ultima moda dei Gay Pride: il pet arcobaleno. «Non chiedetemi se…

Le migliori frasi da postare su estate e vacanze
Lifestyle
3 condivisioni74 visualizzazioni
Lifestyle
3 condivisioni74 visualizzazioni

Le migliori frasi da postare su estate e vacanze

The Millennialist - 20 luglio 2018

Tempo di cazzeggio, di vacanze spensierate, estate millennial. Che cosa diamine si può scrivere nei post di Instagram ecc? L’estate…