fbpx

8 marzo: dedichiamolo alle donne nell’Intelligenza Artificiale

8 Marzo 2024
240 Visualizzazioni

Quando la parola nerd smette di essere simpatica e diventa maschilista

C’è un ambito in cui i contributi rivoluzionari non sono quasi mai riconosciuti, dove le persone di talento sono sistematicamente escluse dalla narrazione e dove la stessa tecnologia che hanno contribuito a costruire minaccia il loro posto di lavoro. Nonostante l’innegabile presenza e impatto, questa è la realtà per le donne nell’intelligenza artificiale.

Quest’anno, mentre il mondo celebra la Giornata internazionale della donna, al South By Southwest (SXSW), uno degli eventi tecnologici più importanti dell’anno, l’evidente sotto-rappresentanza delle donne nell’intelligenza artificiale sta diventando sempre più evidente. Il loro contributo, che spazia dalla ricerca, allo sviluppo e alla leadership, è innegabile, eppure molte donne continuano a lottare per essere ascoltate, viste e riconosciute.

Il recente elenco “Who’s Who” del Movimento moderno dell’intelligenza artificiale stilato dal New York Times ha delineato i leader più importanti che hanno contribuito allo sviluppo della tecnologia. Senza sottovalutare questi 12 uomini, è spaventoso che il prestigioso NYT non riesca a includere una sola donna. 

Così qualcuna ha preso coraggio e ha creato una sua lista.  Séphora Bemba, data expert di prodotti AI, ha messo in evidenza 12 donne, ispiratrici nel campo dell’intelligenza artificiale, tra cui l’autrice di bestseller, fondatrice dell’Algorithmic Justice League e comunicatrice di scienze creative, la dottoressa Joy Buolamwini e Fei-Fei Li, informatica e professoressa a Stanford. 

In qualità di imprenditrice, che salirà anche sul palco del SXSW discutendo di  intelligenza artificiale e futuro della verità, sono qui per fare due cose: continuare a sfidare lo status quo e sostenere le donne nella tecnologia.  Attualmente, secondo un rapporto del World Economic Forum (WEF) del 2022, le donne rappresentano solo il 22% dei professionisti dell’intelligenza artificiale a livello globale . È ironico come così tante donne partecipino e conducano conversazioni a Davos ogni anno e tuttavia anno dopo anno non si vede aumentare la percentuale di donne coinvolte nell’intelligenza artificiale a tutti i livelli

Tra l’altro, le donne utilizzano regolarmente l’intelligenza artificiale al lavoro e a casa, ma hanno maggiori probabilità degli uomini di perdere il lavoro a causa dell’intelligenza artificiale. Lo scorso luglio, il McKinsey Global Institute ha pubblicato  un rapporto  secondo cui 12 milioni di persone avrebbero bisogno di cambiare lavoro a causa dell’intelligenza artificiale e dell’automazione. Ecco, le donne avrebbero 1,5 volte più probabilità di dover trovare nuovi ruoli. Quindi, negli ultimi due anni, i numeri e e le cronache hanno considerato di fatto inesistenti donne nell’intelligenza artificiale e, nonostante i loro numerosi contributi al settore offerti nel corso degli anni, le donne ora devono preoccuparsi proprio della tecnologia.

A quanto pare, più della metà (59%) delle donne non è d’accordo con questa affermazione: l’intelligenza artificiale sarà migliore degli esseri umani nell’affrontare le disuguaglianze nella nostra società. Questo è quanto emerge dall’ultimo rapporto di The Female Quotient The State of Women in AI. Dal rapporto emerge inoltre che il 63% delle donne non crede che l’intelligenza artificiale possa diventare pienamente etica nei prossimi tre anni. E perché dovrebbero farlo quando Google Gemini è stata messa offline a causa di inesattezze storiche? 

Alcuni potrebbero anche sostenere che la mancanza di donne nell’intelligenza artificiale riflette un divario di talenti o che non ci sono abbastanza donne che si laureano in discipline STEM. Non è vero. Dobbiamo non solo essere più espliciti quando si fanno le liste dominate dagli uomini, ma anche sfatare tutti i miti secondo cui l’intelligenza artificiale è un gioco da uomini. Ci sono tantissime donne pioniere nell’intelligenza artificiale, ma ce ne vogliono di più. 

LEGGI ANCHE

AI e porno

Salvare il pianeta con l’intelligenza artificiale? Forse, ma…

Come avere successo con l’Intelligenza Artificiale