fbpx

“Sei tu”, testo e significato del brano di Fabrizio Moro a Sanremo 2022

2 Febbraio 2022
760 Visualizzazioni

Dejavù.

Fabrizio Moro è ancora sul palco di Sanremo ma non è un dejavù, canta la sua “Sei tu”. Dopo la sua vittoria nel 2018, con Ermal Meta e la loro “Non mi avete fatto niente”, Moro punta a salire sul gradino più alto della festa della musica italiana 2022. Il portale ufficiale della kermesse presenta così il cantautore.

I testi della canzoni di Sanremo, Fabrizio Moro

I testi della canzoni di Sanremo, Fabrizio Moro

Chi è Fabrizio Moro?

Fabrizio Moro nasce a Roma il 9 aprile 1975 nella periferia di San Basilio. Si avvicina da bambino alla musica, e imparare a suonare la chitarra ed il pianoforte da autodidatta.

Tante esperienze con alcune band giovanili come chitarrista e le esibizioni in locali e club, con Il suo repertorio che varia dal pop italiano alrock internazionale. Inizia a scrivere e ad interpretare i suoi brani e, nel 2000, partecipa al festival di Sanremo nella sezione giovani. Sempre nel 2000, esce il suo album d’esordio come cantautore, intitolato semplicemente “Fabrizio Moro”. Fra il primo e il secondo album passano diversi anni, in cui Fabrizio continua a scrivere, produrre, fare concerti e cercare la sua strada. Nel 2007, entra a far parte della scuderia di Giancarlo Bigazzi e Marco Falagiani ed inizia a lavorare alla realizzazione dell’album “Pensa” che gli darà la prima grande svolta della sua carriera.

Con il brano dal titolo omonimo, partecipa alla 57ma edizione del Festival di Sanremo e vince sia il premio della critica che la sezione giovani. Il brano diventa un inno contro la mafia, vince innumerevoli premi e l’album conquista il disco d’oro. Nel 2008, torna al Festival, nella sezione big, con “Eppure mi hai cambiato la vita”, classificandosi al terzo posto e pubblica l’album “Domani” che conquista il disco d’oro. Nell’estate 2009 esce “Barabba”, un progetto che vedrà poi la pubblicazione della sua seconda parte “Ancora Barabba”.

Il brano che rappresenta l’album “Barabba”, viene censurato da radio e tv perché racconta degli scandali politici legati ad alcuni parlamentari in carica durante quegli anni. Successivamente, esce “Atlantico Live” (2011), primo album live del cantautore, che contiene un dvd ed un cd registrati in occasione del concerto all’Atlantico di Roma il 3 dicembre 2010 e 2 brani inediti: “Respiro” e “Fermi con le mani”. Il brano “Respiro” diventa la sigla di apertura del programma “Sbarre” che vede come narratore televisivo lo stesso Fabrizio, mentre “Fermi con le mani” è il brano scritto per la vicenda di Stefano Cucchi. Nel 2013 arriva il nuovo lavoro, “L’inizio”, seguito nel 2015 da “Via delle Girandole 10”. In questo periodo inizia a scrivere anche per diversi suoi colleghi (Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Stadio, ecc) e alcuni brani diventano dei grandi successi come “Sono solo parole” (doppio disco di platino) scritta per Noemi.

Partecipa al Festival di Sanremo 2017, nella sezione “Big”, con il brano “Portami via” (doppio disco di platino) e riceve la “Menzione Premio Lunezia” come miglior testo nella categoria Campioni. La canzone sarà inclusa nel nuovo album “Pace” (marzo 2017), che conquisterà il disco d’oro. Segue un intenso tour che lo porta nelle arene più prestigiose d’Italia, con diversi sold out.

Nel 2018, Fabrizio Moro insieme al cantautore Ermal Meta vince il Festival di Sanremo con il brano “Non mi avete fatto niente” (disco di platino). In contemporanea esce la raccolta “Parole Rumori e anni” che conquista il disco d’oro. Il duo Moro/Meta partecipa all’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona e si classifica al quinto posto. Il tour del 2018 parte dallo Stadio Olimpico di Roma e tocca alcuni dei palazzetti più importanti d’Italia. A Novembre 2020 pubblica l’album “Canzoni d’Amore Nascoste”, una raccolta dei brani d’amore più belli, scritti dal cantautore e anticipata, nel mese di maggio, da una nuova versione del brano “Il Senso di Ogni Cosa” (disco d’oro) brano originariamente contenuto nell’album “Barabba”. A luglio 2021 Fabrizio, torna ad esibirsi live con “Canzoni nella Stanza – percorso unplugged 2021” dove ripropone in chiave acustica (chitarra e pianoforte) tanti dei suoi successi.

Ad ottobre 2021 dirige, insieme ad Alessio De Leonardis, il videoclip di “Sogni di rock’n’roll”, uno dei grandi successi di Luciano Ligabue, e il videoclip -con la partecipazione dello stesso Ligabue – viene presentato da Ligabue e Fabrizio Moro in anteprima alla Festa del Cinema di Roma. Da sempre molto attento alle tematiche sociali, Fabrizio Moro, sempre nel 2021, ha scritto e diretto, insieme ad Alessio de Leonardis, il film “Ghiaccio” la cui trama è incentrata sulla vita di un pugile che vive a Roma in un quartiere immaginario. Nel cast di “Ghiaccio”, che uscirà nelle sale cinematografiche nel 2022, gli attori Giacomo Ferrara e Vinicio Marchioni.

Video: l’esibizione di Fabrizio Moro con “Sei tu” a Sanremo

Testo di “Sei tu”, Fabrizio Moro (Sanremo 2022)

Sei tu che dai origine a quello che penso
La distanza compresa fra me e l’Universo
Il motivo per cui la mia vita è cambiata
Sei tu che hai visto i miei sbagli ma non l’hai giudicata
E sei tu quel confine fra il giorno e la notte
Dove io mi nascondo con le mie mani rotte
Che continuo a scagliare su un muro che non cade giù
Ma la forza che sento dentro ad ogni sospiro imperfetto
Sei tu
Che attraversi il mio ossigeno quando mi tocchi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
E sei tu che mi inietti nel sangue il destino
E accompagni i miei passi come fossi un bambino
Sei la cosa più bella che ho sempre difeso
E hai sconfitto i miei dubbi quando io mi ero arreso
Che ci vuole una forza incredibile per dire buongiorno
Mentre provi a vagare fra te e chi sta intorno
Mi hai visto credere in me e poi non crederci più
Ma l’insistenza di esistere appesi ad un filo sottile
Sei tu
Che attraversi il mio ossigeno quando mi tocchi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
Oggi è un giorno per credere in te
Oggi lasciami senza parole
Voglio vivere i sogni che ho fatto anche se
Hai deciso di essere altrove
Oggi è un giorno per credere in te
Oggi lasciami senza parole
Prendi ancora se vuoi la mia rabbia in affitto
La distanza fra un uomo che ha vinto ed un uomo sconfitto
Sei tu
Che attraversi il mio ossigeno quando mi tocchi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
Sei tu
Il mondo che passa attraverso i miei occhi
Sei tu

I testi di tutte le canzoni di Sanremo 2022

Leggi anche: