In Giappone ormai si fa tutto da soli. La masturbazione come stile di vita

Kentaro Hara
13 Settembre 2019
293 Visualizzazioni

In Giappone ormai è tutto solo. A partire da Solo-Kara (karaoke da solo), Solo-Yakiniku (Yakiniku da solo) e persino Solo Camp (Attività outdoor da solo). Ma voi le fareste queste cose da soli? Oppure ridacchiereste dietro i…soli?

La keyword utile per capire al meglio la società giapponese attuale sarebbe “Da soli” ossia “Solo-“ serivizi. Soprattutto i Millennial giapponesi, però quelli non sposati, godono a pieno il tempo che passano da soli in modo tale da poter staccarsi da stress e sbattimenti quotidiani. Detto questo, credo sia una delle parole chiave più rappresentanti della caratteristica del mercato giapponese.

 

Ecco qualche esempio, tra le infinite attività che i Millennial giapponesi svolgono da soli:

 

 

Solo-Kara

Avete in casa il ripostiglio? Allora, immaginate la situazione in cui una persona entra in un vano tanto piccolo quanto il ripostiglio per poter cantare da soli. È proprio un tipico Solo-Kara.

In Giappone, se andate il karaoke in gruppo, dovete star attenti a non cantare la stessa canzone che possa fare qualcun altro, far finta di battere le mani a seguire il ritmo della canzone degli altri e non catare prima del tuo boss se siete con lui/lei. Insomma, ci sono regole da seguire qui. Di conseguenza, volendo emanciparsi da questo dominio, i Millennial giapponesi vanno al Solo-Kara.

 

 

Solo-Yakiniku

Si va da solo anche al Yakiniku. Una volta in Giappone il Yakiniku era una situazione dove radunarsi la famiglia oppure il team aziendale per un progetto o qualcosa del genere. Insomma, simboleggiava una location dove bazzicare in gruppo. E veniva considerato che chi ci entra da solo fosse una persona povera con nessun amico per venirci insieme.

Oggi è stata ribaltata la situazione. Ci si va tranquillamente da solo. Niente vergogna. Niente girgianata. State sereni a entrarci da soli per poi godere a pieno di tutto quanto da soli. Anche nel settore Yakiniku, ci sono regole da seguire se ci andate in gruppo. Emancipatevi ora entrando dentro una location Solo-Yakiniku. A Tokyo ce ne sono tanti.

 

Solo-Cam

Nel 2015 in Giappone è uscito il manga che si intitolava Yuru-Cam, il che significa “Attività outdoor di livello non troppo difficile”. Infatti era proprio questo manga ad innescare in molti la passione di andare a fare l’attività outdoor da soli.

Passando tutto il tempo del weekend, la gente potrebbe, quantomeno temporaneamente, staccarsi da stress che dovrebbe subire nella vita tokyonese, immagino…

 

 

I Millennial giapponesi, sia sposati che non sposati, subiscono stress in ogni singolo momento della vita quotidiana. Lavoro, treni sempre affollati ogni mattina, Moglie che evidentemente scontenta di qualcosa ma poi non ti dice niente, e tante altre cose.

Sotto questa condizione, i così detti “Solo-attività” sono veramente indispensabili per mantenersi in forma psicologicamente. Ora, voi italiani probabilmente con tanto stress, volete provare questo metodo giapponese per vincerlo?

Leggi anche: