Cosa mangiare a colazione nel post-sbronza da serata estiva?

Avatar
22 Luglio 2019
826 Visualizzazioni

Niente fritto e zero alcol, chi ve li offre è un delinquente. Bevete, bevete, bevete. Ma solo acqua e Coca-Cola. E poi, quando il chiodo in testa se ne è andato, preparatevi o ordinate una centrifuga detox… il fegato ha bisogno di essere aiutato.

 

Non facevo serata – serata vera – da mesi. Non andavo a letto alle 5 di mattina da tantissimo tempo, non solo perché non mi piace avere le occhiaie, soprattutto perché non ce la faccio, anche perché più stai in giro più bevi, e più il giorno dopo sei inadatto a fare qualsiasi cosa.

 

Ma in estate tutto cambia, siamo tutti più elastici: ci sono più flirt, si fanno più aperitivi, si sta fuori più volentieri e fino a tardi, ci sono i festival… se poi capiti in una serata di ragazzi più giovani di te, beh, non hai scampo. Bisognerebbe prepararsi, giocare d’anticipo, dormire di più nei giorni precedenti alla serata programmata, come si fa prima di un lungo viaggio per affrontare il jet-lag. Alle volte, però capita e basta. 

 

No, qui non si parla di come affrontare una serata, troppo tardi. Qui ci occupiamo del dopo, il vero momento drammatico: il post-serata. Il risveglio, la fame, la testa pesante, il chiodo in fronte. Cosa mangiare? Cosa fare? C’è chi è favorevole alla birra, ma è una fesseria: il fegato è affaticato, bisogna dargli sollievo, non appesantirlo ulteriormente. Anche i cibi grassi e il fritto sono falsi miti.

 

Ecco cosa mangiare a colazione dopo un post-sbronza degno delle sere d’estate migliori:

 

  • appena alzati bere tanta acqua. Ma tanta tanta tanta. Niente caffè per almeno un paio d’ore. Bisogna idratarsi.
  • mangiare qualcosa di solido. Alcuni esseri speciali potrebbero non provare senso di fame: strano, noi umani invece ci svegliamo con quello che la mia amica scienziata Martha chiama “lo sbrano”, mangeremmo tutto. Errore. Meglio non divorare tutti i biscotti che abbiamo in casa o 4 brioche al bar. Dobbiamo ingerire qualcosa di solido, ma senza affaticare lo stomaco, già abbastanza provato dalla sera prima.
  • dolce o salato? Non c’è una regola, ma nella mia piccola esperienza di hangover, il salato è più efficace. Un panino con la frittata, un sandwich con salmone affumicato, un toast danno subito un senso di benessere, come il primo sorso di vino dopo una giornata infernale al lavoro, come un tiro di sigaretta dopo 16 ore di volo intercontinentale.

Ognuno troverà il suo rimedio preferito. Ma questi sono i miei: bevo tantissima acqua prima di andare a letto, al mattino appena alzata mangio una banana. Poi mi preparo un sandwich con pane integrale, avocado e 2 uova in camicia (e se me la sento aggiungo anche una fetta di salmone affumicato) e insieme ci bevo una Coca-Cola, la migliore cura hangover di sempre.

 

LEGGI ANCHE:

A qualcuno piace freddo! Gastro-moda estate 2019: il gelato alcolico

L’estate sta arrivando: 5 ricette di cocktail estivi da provare subito

Cosa chiedere al primo appuntamento per non sembrare scemi