Quel gustoso dettaglio retrattile. Perché agli uomini millennial piacciono i trans

Avatar
26 Marzo 2020
1133 Visualizzazioni

Care donne millennial,

è periodo di quarantena e pare che camgirl e camboys abbiano un’impennata di richieste. Ci sta che il vostro uomo abbia provato il sesso virtuale (il conte Mascetti in Amici Miei già lo aveva predetto con: la fono-sega) con il trans. State tranquille! Il vostro uomo non è – del tutto – gay. Ecco una teoria.

 

What else could I say

Everyone is gay

(All Apologies, Nirvana)

Debunking dello stereotipo

Ricordate Indiana Jones: la x non indica MAI il punto dove scavare!

Nel trans, per l’uomo, il tema non è mai l’uccello. Ve lo dico per smontare la teoria secondo cui un uomo attratto dall’esperienza con un trans sia necessariamente gay. È probabile, ma non è un dogma.

Ci sono quelli che il tema è l’uccello e sono gay, poi quelli che sognano una donna col cetriolo e lì il discorso è diverso. Si tratta di un ibrido concettuale, una sintesi. La donna ha tutto perfetto, ma col chiurlo glabro è una potenza. Un uomo con la vagina è un uomo…senza, qualcosa. Il mio amico fotografo Giorgio sostiene sempre che il cazzo è bellissimo, lineare, esterno. Niente a che vedere con la passera: misteriosa, interna, un taglio. E nessuno ama più le donne di lui.

Parliamo di sesso

Si sa che nella foga dell’eccitazione vale un po’ tutto, dai. Se ti mette un dito dentro la donna è emancipazione ma se te fai una fellatio a Efe Bal cosa è? Beh di certo è qualcosa fuori dal comune. Magari una volta nella vita si prova, ma non è detto che piaccia. Io almeno parlo solo per esperienza ipotizzata. Non si ingabbia la fantasia, la si lascia vagar dove ella vuole (Dante. Non è vero). Mica vuol dire farlo davvero. Ma se un mio amico o io un giorno lo facessimo, non ci vedrei niente di strano. I trans di oggi, ragazzi, sono dei miracoli di chirurgia estetica, delle macchine bum bum.

I migliori come sempre sono i giapponesi. Per sublimare il senso di vergogna hanno creato i futanari, dei manga di ragazzine con tette enormi, stupende e una verga da far spavento. Ermafroditi ipersviluppati ma in tutto e per tutto per il 90 percento donne e il 10 percento cazzo. Una versione light del trans che ci dice molto sulle loro paranoie.

Se ci vai tutti i giorni sei gay, ma se una volta nella vita ti vuoi far un giro? Che male c’è?

Quindi, uomo millennial, se ti viene la smania di provare l’esperienza, non ci andare in paranoia, non sei per forza gay. O almeno lo sei in una percentuale di gaytudine tollerabile perfino dal codice maschilista di uno spogliatoio di calcetto. L’importante è che stai tranquillo.

Come capire se il tuo uomo è gay

Donne, torniamo sulla vostra ossessione: Volete capire se il vostro uomo è gay? Non fatelo concentrare sul membro, ma su tutto quello che c’è attorno.

Uomo, ti faccio il test… immagina: See vabbè l’uccello (nel caso ce l’abbia bellino) è una curiosità, lo puoi smanacciare, gli dai una slappata per toglierti il dubbio su che sapore ha, ma mica ci faresti niente, no? Intendo, proprio l’anale duro e vero. Ma che si scherza? Sai qual è la spia per capire se il tuo uomo è etero? Quando prova un brivido di ribrezzo di fronte a talloni callosi, barba in ricrescita, pelle secca, mani giganti. E tu, uomo millennial, immagina di essere lì con lei nuda. Fino al momento prima era conturbante, poi si alza per andare al bagno e scavalca le mutande e i vestiti a terra con il passo di Bobo Vieri. TUMP TUMP. Quadrata, diobono. Quello si che è un problema.

La donna è così liscia, così calda, così dolce che viene voglia di rotolartici dentro. Ha quel profumo che solo la donna ha. Il trans è un cespuglio di rovi sassoso. Oltretutto con il cazzo e non credo che il cazzo profumi di donna.

Un mio amico dice sempre che: la pelle è la prima cosa. Il sapore, la liscezza. Se al vostro uomo eccita questo, non è gay. Nemmeno se ti vuoi far fare un rocchettone da un travone. Poi io sono salvo perché il più gay che conosco una sera m’ha detto: see bona, te sei etero anche se rinasci.

Live and let die, donne millennial, non preoccupatevi se sgamate vostro marito che si guarda i trans su PornHub assieme alle solite milf, tettone, deep throat. Lasciate che il suo inconscio sia senza freni, approfittatene ora in questo momento in cui tutti è permesso, che dopo la quarantena torna tutto normale.

Leggi anche: