fbpx

Cinque lezioni dal mondo della grafica da applicare nella vita vera

8 Settembre 2021
196 Visualizzazioni

Il mondo della grafica è pieno di regole non obbligatorie che modellano visivamente tutto quello vi ci circonda.

Forse queste regole possono esserti utili nella vita o quantomeno per saperne di più o per preparare la locandina della prossima sagra della porchetta.

1. Regole di vita: non innamorarti. MAI!

Di un’idea si intende.

Mi spiego: avete presente l’amico che se ne esce ogni settimana con «ho avuto un’idea geniale per fare un sacco di soldi! Tipo che boh, apriamo un locale che vende solo fiori di zucca fritti a km 0».

Ecco, le idee sono come le ragazze per strada, è pieno di donne che attirano la tua attenzione ma quelle che davvero ti cambiano la vita sono poche e non puoi correre dietro a tutte loro. Le idee sono così. 

Chi lavora nel mondo della creatività vede passare davanti a lui centinaia di idee, se si innamora di una di loro diventa cieco, come in amore e non ne vede i difetti o se è davvero valida, finisce per sposarla da ubriaco in un parcheggio, senza parlarci, conoscerla, conviverci. Non innamorarsi mai di un’idea, non c’è divorzio che tenga.

Ponete sempre in discussione tutto ciò che vi circonda. Per vederla con un occhio buddista tutto è “impermanente”. Mettere in continua discussione le cose escluderà dalla vostra vita tutto ciò che non è necessario così che possiate innamorarvi solo di ciò che davvero è prova di proiettile.

2. Contrasto (regole di un mondo che è bello perché è vario)

Se volessimo farlo diventare un trattato filosofico e geo-religioso potremo dire che parliamo del Tao, dello Yin e dello Yang. Detto tra noi, detto agli xenofobi, il mondo è bello perché è vario. 

In grafica c’è un principio che regna sovrano, un buon contrasto rende tutto più interessante e leggibile. Scrivere una parola in grassetto e una con spessore normale è più interessante di scrivere due parole in grassetto. Il bianco e il nero, il pieno e il vuoto, gli opposti si fanno forza a vicenda. Ognuno si valorizza e ognuno ha utilità in funzione dell’altro.

Tutto il mondo è più interessante perché pieno di diversità e la diversità è bella proprio perché diversa. Le persone rosse non sarebbero interessanti se fossimo tutti rossi, lo stesso vale per gli occhi azzurri. Più siamo diversi, più siamo in contrasto, più siamo, con gli altri, interessanti.

3. Più la gabbia è fitta più sei libero

Questo è un concetto controintuitivo. Quasi tutti i testi e le immagini che vedete sono o dovrebbero essere inclusi in una gabbia come nell’esempio che segue. 

Si potrebbe pensare che meno barre ha la gabbia più si sia liberi. Errato.
Ogni barra è una potenziale opportunità. La lezione sta proprio in questo vedere le molteplici opportunità, il numero di buchi e non quanto è fitta la rete (i limiti). Fare di ogni ostacolo un trampolino di lancio. So che sembra una stupidaggine ma lo è. Ogni cosa che ci circonda e nella nostra mente può essere al tempo stesso un limite o un vantaggio. 

4. Abbassa la prospettiva

Un consiglio che viene dal mondo dell’illustrazione: più la nostra prospettiva è improbabile più sarà difficile disegnare. Vale anche nella vita: più la nostra prospettiva di vita è improbabile più sarà difficile disegnare il percorso. 

Semplifica, chiarisciti le idee, a volte puntare in alto non serve, le persone più felici che ricordo non sono quelle ai vertici della società che spesso, arrivate in cima sono solo terrorizzate di cadere o hanno voglia di buttarsi di sotto. 

L’orizzonte puoi vederlo benissimo anche senza salire se è tutto sgombro e hai il mare davanti e dentro di te.

Vale anche per i singoli obiettivi, non fare peripezie, vai dritto al punto di quello che ti piace e disegnalo.

5. Accetta le critiche: sono regole anche quelle

Quando si buttano decine di idee ogni giorno si deve anche imparare ad accettare le critiche. Le critiche mettono in mostra le debolezze e siccome nulla è perfetto, tanto nella vita quanto nella grafica, sono importantissime per migliorarsi. L’autoironia è la cosa migliore che c’è e ci rende molto più simpatici.

Accettiamo anche questo.

Non puoi risolvere un problema finché non sei in grado di riderci su

Immanuel Casto (credo)

Leggi anche: