fbpx

Fottutamente ecologico: la coppetta mestruale

27 Luglio 2021
325 Visualizzazioni

Bando allo scetticismo! Ragazze, provate la coppetta mestruale.

Perché fa più senso raccogliere il sangue mestruale in un apposito contenitore in silicone medico, adatto ad essere sistemato nel canale vaginale, piuttosto che farlo assorbire (si spera) da una sagoma fatta di polipropilene, polietilene, cellulosa, emolliente (petrolato), schiuma polimerica, gel polimerico e film di polietilene appiccicata alle mutande?

IMPATTO AMBIENTALE

Chiudete gli occhi e visualizzate come me: OGNI assorbente che sia mai stato prodotto, utilizzato e gettato è ancora praticamente integro e presente da qualche parte sulla Terra.

Lo sarà per ALMENO un altro secolo.

Gli assorbenti “interni” ed “esterni”, con le bustine in plastica che li avvolgono, gli applicatori, le strisce e la copertura adesiva, impiegano circa 200 ANNI per degradarsi. Il tempo di utilizzo di un assorbente usa e getta va dal paio di ore alla mezza giornata.

Parliamo di costi e prezzi

Spesso comprare usa e getta conviene economicamente, ma non è questo il caso. Non mi piace la matematica, ma facciamo due conti:

5 giorni di ciclo x 3 assorbenti al giorno x 12 mesi = 180 assorbenti l’anno. 180 assorbenti x 45 anni = 8100 assorbenti nell’arco della vita

Una coppetta costa circa 25 € e può durare fino a 10 anni. Più di 1.500 € di assorbenti usa e getta vs 150 € di coppetta nell’arco della vita.

Salviamo genitori fidanzati e amiche dalle corse al supermercato durante quella settimana del mese quando ci accorgiamo toppo tardi di aver finito e scorte, salviamo i nostri risparmi investendo in prodotti duraturi e di qualità e salviamo il pianeta da ulteriori rifiuti impossibili da smaltire e riciclare.

Povera coppetta, datele una chance!

Rimani aggiornato su This.is.how

Leggi anche: