fbpx

L’Impero romano è un chiodo fisso: l’ultimo trend di TikTok scopre gli altarini maschili

19 Settembre 2023
617 Visualizzazioni

La chiamano la “teoria dell’Impero romano”: il trend di TikTok (ora approdato anche su Instagram) ci racconta di un genere maschile devoto alla storia di Roma.

«Quante volte pensi all’Impero romano?»: su TikTok sta spopolando un nuovo trend tutto al maschile. I video virali si sono diffusi inizialmente negli Stati Uniti ma hanno (ovviamente, ndr) raggiunto anche la bella Italia, che di Impero romano se ne intende parecchio. La domanda è sempre la stessa e a porla ai diretti interessati sono le fidanzate, le amiche, le colleghe di lavoro: l’obiettivo è scoprire effettivamente se e quanto il genere maschile pensi all’Impero di Roma. Spoiler: almeno 2 o 3 volte alla settimana.

Cercando l’hashtag #romanempire si avrà la prova che la storia, sebbene antichissima, riesce ancora a occupare parte delle nostri menti, specialmente quelle maschili. Se ne elogiano la grandezza, le invenzioni, la potenza: «I Romani hanno costruito le strade, i ponti, gli acquedotti. Senza i Romani non saremmo qui».

C’è la storia dell’antica Roma, ma c’è anche l’immaginario collettivo che essa si porta dietro

La storia dell’Impero romano è antichissima e il trend di TikTok ci rende consapevoli che quanto più una cosa è grande e unica, più rimane indelebile e immortale. La maggior parte degli uomini, lo dimostra il trend, pensano a quella parte di storia molto spesso e ognuno di essi lo fa per ragioni diverse. Il fil rouge è senza ombra di dubbio la longevità e la grandezza che tale Impero ha dimostrato e costruito, ma potremmo anche parlare di associazioni, di simboli e ovviamente anche di bagaglio culturale o, per prendere in prestito Umberto Eco, di enciclopedia.

Ok gli acquedotti e i grandi archi trionfali, ma la storia dell’Impero romano si porta dietro un corollario di immagini e contesti molto più ampi (e moderni, ndr). Vi dice niente Il gladiatore? Il film, ancora un grande cult, ha contribuito a rafforzare il pensiero già assai presente di una delle parentesi di storia più importanti. Ci ricordiamo il discorso di Massimo Decimo Meridio a Commodo al Colosseo come fosse una poesia e la pelle d’oca, anche se sono passati 23 anni, risale automatica lungo tutto il corpo a mò di scossa elettrica.

L’Impero romano, di fatto, non ha mai abbandonato questo mondo: tra i film di successo, le serie-tv dedicate e tutta una serie di simbolismi iconici, Roma parla al mondo contemporaneo con la stessa forza dell’antichità.

Ma perché gli uomini pensano all’Impero romano? E le donne a che cosa pensano?

Non è un caso che siano proprio gli uomini a pensare all’Impero romano. Il nuovo trend di TikTok conferma elementi (talvolta anche stereotipi) culturali molto presenti nella contemporaneità. Gladiatori, armi, forza, elmi, armature, un Colosseo pieno di gente, fisici combattenti, spalle larghe e un grande senso sia politico, sia architettonico. Tutti elementi che oggi ricorrono in contesti più semplici: dallo sport, alla politica, alle occasioni più spensierate (lo sappiamo che c’è almeno uno di voi che si è vestito da gladiatore romano a carnevale, ndr).

Il trend è ironico e a sorprendere è anche la totale spensieratezza e spontaneità con le quali i ragazzi confessano di pensare all’Impero romano, generando risate e non poca sorpresa nelle loro partner e/o amiche.

E le ragazze? Ci pensano all’Impero romano? Dalle risposte circolanti sul social pare di no (a meno che non si tratti dell’alter-ego di Nicki Minaj) e sono proprio loro a chiedersi se ci sia effettivamente un “qualcosa” a cui pensano assiduamente come i loro compagni fanno con le imprese romane. Non ci resta che attendere e aggiornarci al prossimo trend.

Leggi anche: