fbpx

Non solo Gen Z: i 5 migliori libri del Booktok 2022 che sono piaciuti anche ai Millennial

7 Gennaio 2023
145 Visualizzazioni

Chi tra noi Millennial è cresciuto con la passione per la lettura ricorda benissimo quei momenti in cui rimanere col naso attaccato ad un libro era sinonimo di essere uno sfigato cronico.

Bullizzati dagli amici, sfottuti da fratelli, sorelle e, talvolta, persino dai genitori, noi lettori siamo cresciuti insieme a J.K. Rowling, John Green, Suzanne Collins e la nostra cara Stephenie Meyer, autrice della tanto iconica quanto discutibile saga di Twilight. Ed ecco che arrivano i Gen Z, con il loro talento nel trasformare ogni argomento in tendenza, che hanno trasformato l’amore della lettura in uno degli hashtag più utilizzati nel 2022, con oltre 100 miliardi di visualizzazioni complessive in tutto il mondo: sto parlando dell’ormai viralissimo Booktok, la sezione di Tiktok completamente dedicata ai libri.

Il mondo di Booktok a prova di Millennial

Tra sfide di lettura, enemies to lovers, mondi fantasy e racconti spicy, il Booktok è popolato da giovani creator desiderosi di condividere con i propri follower l’amore per i libri. Tuttavia l’hashtag Booktok non è sempre sinonimo di qualità dei consigli letterari. Tante volte, infatti, a spopolare sono testi scritti maluccio o con personaggi dagli atteggiamenti toxic o ai limiti della denuncia. Altre volte troviamo testi che non sono in sé brutti, ma che hanno come target principale young adults tra i 12 e i 18 anni.

I Millennial (così come i Gen Z più agée) rischiano di sentirsi disorientati di fronte ai numerosi Fabbricante di Lacrime, It ends with us e Come anima mai che popolano gli scaffali virtuali del Booktok. Ecco dunque una lista di libri che sono andati virali nel 2022 e che sono perfettamente godibili sia dai Gen Z che dai Millennial e, perché no, anche dai Boomer.

La saga dell’Attraversaspecchi: fantasy e romance

Se vi capita di scorrere nel Booktok vedrete sicuramente nella libreria di chiunque la saga francese di romanzi fantasy, scritta da Christelle Dabos e ambientata in una sorta di universo del futuro in cui la Terra si è scomposta in 21 arche. Ofelia, una giovane capace di spostarsi da un luogo a un altro attraverso gli specchi, viene promessa in sposa a Thorn, un burbero abitante dell’arca chiamata Polo. A una storia d’amore che attraversa tutta la saga si intrecciano misteri e intrighi di corte. Il mondo steampunk creato dalla Dabos è capace di affascinare e alzare il livello di un romanzo dove il romance è sapientemente calibrato in modo da non stufare. I primi due libri sono una meraviglia da leggere, poi la trama si perde un po’ negli ultimi due.

La casa sul mare celeste: un libro tenero ed emozionante

Scritto da T. J. Klune, La casa sul mare celeste più che un libro è una carezza al cuore. Linus Baker, assistente sociale impiegato al Dipartimento di Magia Minorile, viene inviato a controllare un orfanotrofio gestito da Arthur Parnassus, dove vengono cresciuti cinque bambini giudicati pericolosi a causa dei loro poteri magici. Un libro tenero ed emozionante, che cerca di spiegare il male che l’odio e l’intolleranza possono causare, mostrando quanto invece l’amore e l’inclusione siano in grado di vincere su tutto.

Una vita come tante (ma mica tanto)

Per chi non ha paura dei mattoni da più di mille pagine dove al protagonista capita una disgrazia dopo l’altra con il rischio di portare il lettore a uno stato di depressione cronica, Una vita come tante è il libro perfetto. Scritto da Hanya Yanagihara, il romanzo ripercorre le vite di quattro personaggi e le loro drammatiche storie d’amore e di amicizia. Una storia potente, dai temi brutali e moderni. Lacrime assicurate.

Tutto chiede salvezza: una riflessione sull’esistenza raccontata da un paziente TSO

Scritto da Daniele Mencarelli e salito alla ribalta dopo la meravigliosa serie di Netflix con Federico Cesari (aka Martino di Skam Italia), Tutto chiede salvezza è un libro struggente e autobiografico che racconta dell’esperienza di TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio) vissuta dall’autore stesso quando era giovane. Una scrittura cruda e disperata mostra le difficoltà di un ragazzo la cui sensibilità impedisce di accettare di vivere in un mondo dove ogni giorno si consumano tragedie. Una riflessione amara sulla malattia mentale e sulla lotta continua dell’esistenza: «La vera follia», medita il protagonista, «è non cedere mai. Non inginocchiarsi mai».

Una donna, sette mariti, e un unico amore

Un altro fenomeno editoriale che ha conquistato il Booktok è I sette mariti di Evelyn Hugo, una storia queer che parla di carriera, di cinema e di amore. Il romanzo di Taylor Jenkins Reid racconta di una diva del cinema che cerca con ogni mezzo di farsi strada nell’epoca d’oro di Hollywood, senza farsi scrupoli a contrarre matrimoni di puro interesse con attori famosi o produttori cinematografici. Sarà il personaggio di Celia St. James a costringere l’attrice a scegliere tra l’amore e la carriera. Con un ritmo di narrazione incalzante, I sette mariti di Evelyn Hugo è un libro coinvolgente che si legge tutto d’un fiato.

Leggi anche: