fbpx

Le persone pagate per ascoltare le nostre conversazioni con Alexa

12 Agosto 2021
233 Visualizzazioni

Alexa di Amazon sembra una magia. Ma, come la maggior parte dei trucchi magici, vale la pena prestare attenzione a chi c’è dietro il sipario.

Nonostante molte persone sostengano il contrario, dietro i dispositivi come Alexa, infatti, c’è davvero qualcuno dietro le quinte. Per essere più precisi, molti qualcuno.
Come la maggior parte delle intelligenze artificiali, anche Alexa dipende da persone che ascoltano parte delle conversazioni e trascrivono le richieste.

Amazon chiama tutto ciò “apprendimento automatico supervisionato” e descrive piuttosto formalmente gli estranei pagati per insinuarsi nei suoi clienti come normale amministrazione o pratica standard del settore. Nella sostanza, gli umani esaminano un campione estremamente piccolo di richieste per agevolare Alexa nella corretta interpretazione di una richiesta e fornire una risposta adeguata per il futuro.

Le persone pagate per ascoltare le nostre conversazioni

In altre parole, le domande personali fatte ad Alexa potrebbero ritrovarsi nelle mani di persone pagate per ascoltarvi. Per fortuna, c’è qualcosa che possiamo fare a riguardo che non implica prendere a martellate il nostro assistente intelligente.

Il dispositivo abilitato per Alexa registra e memorizza le domande e le conversazioni ogni volta che sente la parola di attivazione “Alexa”. In alcuni casi, come abbiamo detto, persone reali ascoltano e trascrivono le registrazioni con l’obiettivo di migliorare il software di riconoscimento vocale.

Come si fa a fermare questo meccanismo automatico? Ci sono più modalità.

Eliminare le registrazioni precedenti di Alexa archiviate sul cloud di Amazon

  1. Accedere all’account Amazon
  2. Andare alla pagina di impostazioni Privacy
  3. Selezionare la scheda “Impostazioni privacy”
  4. In “Visualizza, ascolta ed elimina le tue registrazioni vocali”, selezionare “Rivedi registrazioni vocali”
  5. Dove dice “Oggi”, premi il menu e seleziona “Tutta la cronologia”
  6. Selezionare “Elimina tutte le mie registrazioni

Dire ad Amazon di interrompere il salvataggio delle registrazioni di Alexa

  1. Accedere all’account Amazon
  2. Andare alla pagina delle impostazioni sulla Privacy
  3. Selezionare la scheda “Impostazioni privacy”
  4. In “Rivedi e gestisci la cronologia dei dispositivi domestici intelligenti”, selezionare “Gestisci i tuoi dati Alexa”
  5. In “Scegli per quanto tempo salvare le registrazioni”, seleziona “Non salvare le registrazioni“, quindi premi “Continua”

Per dire ad Amazon di non condividere il tuo audio con gli estranei che ascoltano

  1. Accedi all’account Amazon
  2. Andare alla pagina di impostazioni della Privacy
  3. Seleziona la scheda “Impostazioni privacy” in alto al centro della pagina.
  4. In “Gestisci come aiuti a migliorare Alexa”, seleziona “Gestisci come aiuti a migliorare Alexa”.
  5. In “Aiuta a migliorare Alexa”, deseleziona “Utilizzo delle registrazioni vocali“.

Quel che è importante ricordare è che questi dispositivi sono pensati per aiutarci, non per farci sentire sotto lente d’ingrandimento o peggio, violati. Il tema del trattamento dei dati sensibili e dalla privacy è abbondantemente discusso nella pagina di Alexa e la tua privacy.

Non è infatti un segreto che le ricerche fatte vocalmente siano molto più facili e intuitive di quelle battute sulla tastiera, perciò ci sentiamo anche molto più liberi di esprimerci come vogliamo, o di fare domande private e personali che riguardano la nostra intimità. Questo sistema, anche agli albori nella sua evoluzione, deve tutelare e proteggere l’integrità della persona e il suo diritto alla riservatezza.

Leggi anche: