fbpx

Altezza mezza bellezza? Aumenta il benessere e i centimetri con lui: la situazione in Italia

27 Maggio 2023
648 Visualizzazioni

Si dice che l’altezza faccia mezza bellezza. Gli standard cambiano, la genetica si evolve, nel mondo ci si abbassa e noi ci alziamo sempre di più. Che cosa sta succedendo? Numeri, statistiche e prospettive di “crescita” dal portale dei numeri Truenumbers.it

L’altezza media italiana di un uomo è 177,8 centimetri mentre l’altezza media delle donne italiane è 164,6 centimetri. E’ l’altezza media italiana ed è aumentata nel corso del Novecento, seguendo un trend che si è manifestato in tutto il mondo. Chi lo dice? Lo studio, il più vasto mai realizzato in materia, della la Ncd Risk Factor Collaboration, una rete internazionale di 800 ricercatori in 179 paesi che collabora con con l’Organizzazione mondiale della sanità. Certo, i dati sono del 2016 ma parliamo, comunque, di fenomeni di lunghissima durata che cambiano, quindi, molto lentamente.

L‘Italia adesso è al ventinovesimo posto per l’altezza dell’uomo e al trentaduesimo posto per quella della donna. Con il passare dei decenni è riuscita anche a scalare qualche posizione: basti pensare che nel 1914 era al 57° posto per gli uomini e al 55° per le donne.

L’altezza media italiana si alza

Il 1914 non è a caso. Lo studio dei ricercatori della Ncd Risk Factor Collaboration si basa su una mole di dati: l’altezza, misurata a 18 anni, di nati dal 1896 a quelli del 1996, che hanno compiuto 18 anni nel 2014. E, come abbiamo visto, l’Italia ha scalato posizioni. Ma c’è chi ha fatto meglio: in Iran l’altezza media è aumentata di 20 centimetri dal 1914 a oggi per gli uomini, in Corea invece c’è stato un incremento di 20 centimetri per le donne.

Ma perché cresce la statura media? Secondo i ricercatori la genetica incide, ma fino ad un certo punto. Il motivo principale, invece, è da ricercare nelle condizioni di vita. Se un bambino mangia cibo sano e di qualità e non soffrono di malattie legate alle scarse condizioni igieniche hanno maggiori possibilità di diventare più alti. L’altezza, quindi, è un metro di benessere.

É curioso anche andare a vedere la statura media registrata tra gli iscritti di leva raccolti in una serie storica dell’Istat. Nel 1915, ad esempio, la statura media era di 166,19 centimetri, mentre nel 1980 (l’ultimo anno in cui questo dato è disponibile) era di 174,58 centimetri.

Leggi anche: