Se sei in cerca di film geniali buttati sulle pornoparodie. Risate a crepapalle!

12 giugno 2018
2 Condivisioni 441 Visualizzazioni

Capita che siamo alla ricerca di film geniali, bizzarri, assurdi, spiazzanti. Se non trovate un titolo adatto, buttatevi sulle pornoparodie. Ecco le migliori 5 in circolazione.

 

Ma che cosa sono le pornoparodie? Essenzialmente, la versione  pornografica di un film di più o meno successo. Sicuramente gli attori non verranno candidati agli oscar, ma possono essere candidati al libidinoso AVN Award, ovvero il premio per il cinema porno.

Andiamo al sodo, quali sono i migliori film geniali che uniscono gemiti a risate, insomma le migliori pornoparodie della storia del cinema hard?

Banana Meccanica – Una produzione tutta italiana

Dal capolavoro di Kubrick, uno di quei film geniali di cui nessuno sentiva il bisogno ma di cui nessuno potrà più fare a meno. Dall’ultra-violenza all’ultra-demenza. Stiamo parlando di un grande classico di Maurizia Paradiso. Al primo impatto potrà sembrarvi una comune attrice porno italiana alla Moana Pozzi, ma purtroppo per voi furbetti non è così. Grandi sorprese e colpi di scena in questa allegra pellicola da guardare con gli amici.

Who is nailin’ Paylin?

Andiamo indietro di una decina di anni, Sarah Palin viene candidata da John McCain come sue vice alle presidenziali americane. Le sue sfortune? Avere un Barak Obama a pene durissimo come sfidante e la pornostar per eccellenza come sosia. Si sta parlando della celebre Lisa Ann che ha deciso di interpretare la celebre politica in questo famoso porno satirico. Sarah Palin, una delle leader del movimento Tea Party, in uno tra i film più geniali della storia del trash, il tè lo prende con molto, molto latte.

Pirates: Stagnetti’s Revenge

Non stiamo parlando di una parodia qualunque ma della parodia per eccellenza. Non tanto per scenette, attrici e pose sessuali, ma perché è costata un milione di dollari alla produzione. Sarebbe più o meno come vedere gli effetti speciali degli Avengers, ma con una Scarlett Johansson nuda per due ore.

Hand Solo

La nostra Valentina nazionale, cioè la Nappi, interpreta una specie di versione femminile di Han Solo, che prende il nome di Hand Solo, più che una pilota un falegname. La pellicola, uscita in contemporanea con lo spinoff Solo – A Star Wars Story, avrebbe una nota di merito anche solo per avere come protagonista l’ambasciatrice italiana del porno all’estero.

Gay of Thrones

Solo per il nome potrebbe vincere un premio Pulitzer per l’amore libero. Del resto ogni commento è superfluo, se siete curiosi potreste iniziare questa versione alternativa de Il Trono di Spade. Classificabile tra i film geniali, una pellicola dove tutti cercano di farsi infilzare.

Per almeno cinque sere avete delle nuove pellicole da visionare per divertimento. Quale sarà la vostra preferita?

LEGGI ANCHE:

Mondiali 2018 squadre partecipanti: per chi tifare in assenza degli azzurri?

Cosa pensano gli uomini mentre fanno l’amore? A tutto, tranne all’amore

Sympathy for the Devil: i 5 serial killer più famosi delle serie tv

Potrebbe interessarti

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!
Internet
17 visualizzazioni
Internet
17 visualizzazioni

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!

Anna Giulia Bevilacqua - 14 dicembre 2018

Il 2018 volge al termine ed è arrivato il momento di tirare le somme. Ma, se per la vostra vita…

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta
News
18 visualizzazioni
News
18 visualizzazioni

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta

The Millennialist - 13 dicembre 2018

Il cantante di Cinisello è colpevole o innocente nel caso della tragedia di Corinaldo? All'indomani della tragedia di Corinaldo, mancava…

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte
Arte
8 condivisioni45 visualizzazioni
Arte
8 condivisioni45 visualizzazioni

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte

Valeria Mangano - 13 dicembre 2018

Se dico Il nome della Rosa probabilmente pensate prima a Sean Connery e solo dopo a Umberto Eco. Questo perché…