L’amante di Marguerite Duras: solo la deflorazione di una quindicenne?

Avatar
13 Marzo 2019
727 Visualizzazioni

Nel lontano 1984 uscì L’amante di Marguerite Duras, un romanzo autobiografico sulla sua relazione con un milionario cinese di venticinque anni. Il dettaglio che fece scalpore fu l’età della protagonista, una quindicenne (alter ego della Duras stessa) che, con apparente disinvoltura, decide di farsi deflorare dall’amante.

Naturalmente un romanzo come L’amante di Marguerite Duras riesce a risvegliare la pruderie di qualunque tipo di pubblico ma leggendolo potreste rendervi conto che dietro c’è molto di più.

  1. L’ambientazione esotica. Il romanzo si svolge tutto nell’Indocina francese, dove la Duras crebbe insieme alla madre e ai suoi due fratelli, in una casa popolata da servitori indigeni.
  2. La famiglia. La Duras nel romanzo ripercorre il suo rapporto difficile con il fratello maggiore, un ragazzo violento e brutale, e con la madre, palesemente affetta da qualche turba mentale.
  3. L’autoconsapevolezza. La quindicenne Marguerite, che nel romanzo non si fa mai chiamare così, scopre presto che il suo corpo può essere desiderabile e mette alla prova se stessa decidendo di intraprendere una relazione scomoda, con un uomo adulto (almeno anagraficamente) e soprattutto di nazionalità cinese.
  4. Il razzismo. La Duras spiega bene come uno dei motivi di scandalo della sua relazione sia, secondo i suoi fratelli, il fatto che lei (ragazza francese bianca) se la faccia con un cinese che, seppur ricchissimo e molto educato, rimane pur sempre di un’altra “razza” (secondo loro).

Ciò non impedisce però ai suddetti fratelli di approfittare allegramente dei regali e delle cene a base di ostriche e champagne del milionario cinese, né di ricattarlo moralmente per il fatto che ha una storia con la sorella.

In definitiva L’amante di Marguerite Duras è un romanzo erotico ma della miglior specie, perché analizza l’eros come via per la conoscenza di se stessi e degli altri. Allo stesso tempo mostra le dinamiche del potere, esercitato in modi sottili, dal corpo, dai soldi e dalla cultura.

Perciò è un romanzo consigliatissimo, da portarsi dietro (è estremamente breve) e leggere d’un fiato.

LEGGI ANCHE:

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte

L’amica geniale serie tv: ecco le ragioni per cui merita una possibilità

L’amica geniale: è altrettanto geniale anche la sua autrice misteriosa?