fbpx

Le vendette della Generazione X si consumano nella cucina di Celebrity Beef. Ma i millennial non stanno a guardare

2 Agosto 2022
224 Visualizzazioni

La rissa si gusta al sangue, in Celebrity Beef, cooking show che sembra basato sul regolamento di conti tra le stelle del pop di stanza a Beverly Hills.  

Joel McHale, comico cinquantenne, è il conduttore e produttore esecutivo di Celebrity Beef, un cooking show che riporta in auge i protagonisti del pop con una storia alle spalle, ovvero quelli della Generazione X.

(La prima stagione di Celebrity Beef è disponibile, dal 3 agosto, in streaming e download su Hayu).

Una gara di cucina che trasforma le rivalità della cultura pop in una battaglia di gusto. 

Il gusto è quello della sigla di Dexter, la bistecca che sfrigola sulla piastra, il sangue che diventa sughetto, metafora sempiterna per ricordarci che siamo predatori sanguinari, anche se ce ne siamo scordati da qualche millennio.

Questa divertente sfida vedrà ogni settimana due concorrenti famosi, armati di coltelli e spezie, impegnati a preparare il miglior piatto delle colline hollywoodiane.

Sorvoliamo sulla mancanza di tradizione culinaria del luogo e apprezziamo però il fatto che il meltin’ pot abbia portato lì il meglio della cultura gastronomica del mondo.

Espediente culinario

La cucina però, in Celebrity Beef è solo l’espediente per accendere lo spirito famelico che è in ogni essere umano, soprattutto se celebre. Il tocco piccante arriva quando sono rivelati i trascorsi più segreti delle Beverly Faide.

Il conduttore, Joel McHale, è il pubblico ministero, giudice e giuria. Crea colpi di scena e improvvisa sfide durante la resa dei conti. Il vincitore di ogni tenzone avrà un vantaggio rispetto al suo avversario (come, per esempio, ricevere ingredienti esclusivi).

La celeb perdente, invece riceve una punizione crudele, (tipo dover utilizzare attrezzi da giardinaggio al posto dei coltelli). Alla fine di ogni episodio, i concorrenti presentano, durante l’ultima prova, il loro piatto. Joel McHale incoronerà il vincitore e porrà fine ai conflitti una volta per tutte. Il premio è un trofeo simbolico e il personaggio devolverà 10mila dollari alla sua organizzazione benefica preferita.

Fra le celebrità concorrenti troviamo: Cheryl Hines & Rachael Harris, Ben Higgins & Nick Viall, Cynthia Bailey & Todd Bridges, Andy Grammer & Justin Baldoni, Justin Sylvester & Loni Love, Dolores Catania & Caroline Manzo, Missi Pyle & Jeff Lewis e Nikki & Brie Bella.

Leggi anche:

Come ci è finita Chloe Cherry dal porno a Euphoria?

Chi è Greg Lansky, re del porno millennial