L’Esercito Britannico inaugura il tiro al millennial e va all’assalto con bombe di marketing

Avatar
4 Gennaio 2019
1000 Visualizzazioni

Ehi, zombie che passate la vita al telefono, entrate nelle Forze Armate inglesi, avanti, pigri narcisisti, che cosa aspettate?

L’esercito inglese cerca millennial da reclutare. Lo fa con un certo piglio, andando a colpire quelle caratteristiche millennial che rendono suscettibili i nostri ragazzi. E lo fa con uno stile informale da marketing stronzetto.

Sui manifesti di chiamata alle armi pubblicati in questi giorni infatti i millennial sono chiamati snowflakes metafora che gli inglesi usano per definire chi si crede speciale, un fiocco di neve diverso e più bello degli altri ma destinato a fare massa con altri fiocchi di neve uguali a lui.

Esercito inglese millennials

Esercito inglese millennials

Il che ci ricorda una canzone supermillennial di qualche annetto fa, 21 grammi, in cui Fedez cantava «noi, fotocopie tutte uguali, illuse di essere speciali».

Ma i soldati del marketing di Sua Maestà ci vanno giù duri anche con altri stereotipi, definendo l’intera generazione Y binge gamers, zombie telefonici e me me me millennial,

esercito inglese millennial

esercito inglese millennial

Perché l’Esercito inglese ha fatto questa campagna di reclutamento?

Secondo quanto riportato da NBC News negli ultimi anni, l’esercito britannico ha visto un calo delle reclute che non gli consente di mantenere il suo budget di 82.000 soldati.

I poster diffusi dell’Esercito Inglese riprendono la grafica iconica di Your Country Needs You, creato per il reclutamento nella Prima Guerra Mondiale. Ma in questa campagna gli slogan sembrano più che altro frasi di Simon Sinek quando parla dei millennial.

Tuttavia, dando prova di un pensiero laterale che il nostro Esercito Italiano forse raggiungerà nel 2050, gli stereotipi negativi nella campagna assumono valenze positive. Nel messaggio ai potenziali soldati millennial, infatti, gli zombie attaccati al telefono sono persone con qualità di comunicazione molto sviluppate, mentre i binge gamers, ossia gli ingarellati di videogames e PlayStation, ragazzi che hanno elaborato un pensiero strategico.

Allo stesso modo, i fiocchi di neve rappresentano un battaglione di gente compassionevole mentre i me me me millennials futuri combattenti che, dal narcisismo iniziale, hanno fatto un gran percorso per approdare a una piena autocoscienza.

L’Esercito inglese crede insomma che la competenza tecnologica dei millennial sia un valore aggiunto. Almeno così dice.

Fioccano le analisi dei media inglesi: «Il videogioco Fortnite è considerato il videogioco più popolare di sempre e si ritiene che attualmente abbia più di 200 milioni di utenti, l’esercito spera di attingere a questo mercato di giocatori e ai loro profili» ha scritto il Telegraph.

Qual è il principale punto di forza dei millennial?

«La campagna in stile Your Army Needs You è una potente call to action, una chiamata a fare qualcosa, a darsi da fare che punta alla bestia più nera dell’interiorità millennial: la voglia frustrata di fare la differenza come parte di una squadra innovativa e inclusiva», ha dichiarato ai media il Segretario alla Difesa Gavin Williamson. «Vuole comunicare la certezza che il tempo trascorso nell’Esercito inglese doterà le persone di abilità utili nella vita ed educherà a un sano cameratismo, all’avventura e all’opportunità di vivere esperienze che nessun altro mestiere può dare».

L'apertura ai gay dell'Esercito inglese

L’apertura ai gay dell’Esercito inglese

Secondo il Ministero della Difesa inglese, il 72% dei giovani dichiara di essere ambizioso e tuttavia si sente sottovalutato e aspira a una posizione che faccia la differenza e abbia senso.

Nel 2015 i dati forniti dal governo britannico dimostravano che L’Esercito inglese può godere del quinto budget per la difesa piu grande del mondo, dopo Stati Uniti, Cina, Arabia Saudita e Russia.

Sarebbe interessante sapere se, pur nelle solite ristrettezze dei budget italiani, qualcuno ha pensato di comunicare in questo modo ai millennial italiani. Da siti e pagine social delle Forze Armate non si direbbe proprio. Basta andare sul profilo Facebook dell’Esercito per rendersi conto che, a inizio 2019 l’operazione mediatica più eccitante sia stato nientemeno che il marzialissimo #CalendEsercito2019. Poffarbacco!

Calendario Esercito 2019

Calendario Esercito 2019

LEGGI ANCHE:

I millennial negli hashtag del 2019

Cortometraggio Apple Natale 2018: creativi, liberatevi dalle insicurezze!

I millennial talvolta sono così babbi che sono vittime di violenza sugli uomini

Ambiente e psicologia Millennial: quanto ci hanno influenzato i genitori?