Moda Matrix: le gonne di pelle sono tra le cose più reali che ci restano

Benvenuti nel mondo reale

Avatar
15 Febbraio 2018
1641 Visualizzazioni

Se è vero che Matrix ha segnato una generazione, perché non trovarlo pure sulla passerella Autunno Inverno 2018 di Alexander Wang?

Sappiamo che gli anni 90 e i primi 2000 sono tornati nei nostri armadi e nelle collezioni dei brand più amati e famosi. Vedi le sfilate Primavera Estate di Louis Vuitton, Prada e Balenciaga. Eppure, Matrix è molto più di una moda che va e che viene, è la nostra realtà.

Per la prossima stagione, GDCS punta sulle stampe della Disney per un richiamo nostalgico alla felice infanzia di ognuno di noi. Ma perché questi brand si sono ispirati a Matrix? Si tratta di una scelta puramente estetica oppure c’è un messaggio dietro agli occhiali fini e alle gonne di vernice nera ?

Potremmo capirci qualcosa semplicemente leggendo gli slogan di Matrix:

“Non pensare di esserlo. Convinciti di esserlo” oppure “la realtà è una cosa del passato”

A me suonano familiari, mi ricordano la società millennial e digitale in cui viviamo, fatta di social media, photoshop e apparenze. La manipolazione costante rispetto alla quale ognuno è vittima e carnefice. Le realtà incerte e modellate che ci circondano. La felicità surreale che inventiamo, il benessere sfrenato in cui crediamo così tanto da farlo sembrare reale.

Ma alla fine ditemi cosa è reale? Il paradosso della moda Matrix è questo: le gonne di pelle nera sono tra le cose più reali, materiche che ci siano rimaste.

“Pillola azzurra, fine della storia: domani ti sveglierai in camera tua, e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa, resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quant’è profonda la tana del Bianconiglio”.

Abbiamo scelto tutti la pillola azzurra.

Dopo avere scoperto la moda Matrix, VEDI ANCHE:

Tendenza Autunno Inverno 2018: scollatura a cuore. A me gli occhi!

Moda maschile autunno inverno 2018: maschi millennial viziati in ogni possibile declinazione