fbpx

La luccicante (ma sporca) arte su ruota del Millennial Nikita Golubev

Avatar
15 Novembre 2020
599 Visualizzazioni

Da piccoli i genitori ci sgridavano, senza capire il nostro potenziale artistico, quando disegnavamo con le dita sul finestrino appannato delle nostre auto o scrivevamo “Lavami” sulla sporcizia della carrozzeria. Nikita Golubev, in arte ProBoyNick, è riuscito a trasformare i luridi automezzi in vere e proprie tele, creando delle opere d’arte in movimento su ruota.

Chi è Nikita Golubev?

Classe 1981, Nikita Golubev è un’artista, illustratore e pittore russo che non ha paura di sporcarsi le mani. Ha fatto della frase di Gothe “anche lo sporco luccica quando brilla il sole” il suo mantra. Realizza singolari illustrazioni sfruttando le sue skill da creativo. Al posto del pennello usa le dita, della pittura la fuliggine. Il principio alla base di questa sua “dirty-art” è quello di disegnare “togliendo” anziché “mettendo”, di creare dei disegni in negativo, usando come soggetti per lo più degli animali, a partire dallo strato di sudiciume depositato sulla carrozzeria delle nostre auto.

L’arte di Nikita Golubev

Le sue prime opere risalgono al marzo e all’aprile del 2017, su alcuni camion del quartiere. Per realizzarle impiega il tempo della pennicchella di un’automobilista medio sul proprio veicolo, circa 30 minuti. Nel frattempo, oltre 107 mila persone su Instagram fremono per vedere i suoi capolavori ultimati.

La chiave del suo successo mediatico è stata l’idea di trasformare il lerciume in qualcosa di esteticamente bello, facendosi portatore del messaggio: “non tutto è perduto”.

Tuttavia, a potersi perdere, possono essere le sue opere. Si tratta infatti di opere d’arte fragili, chiaramente temporanee, fatte di polvere e smog, che possono essere cancellate dal vento, dalla pioggia o dall’autolavaggio.

Cari Millennial, se la vostra auto fosse sporca niente paura, potrebbe diventare la tela di un’artista.

Leggi anche: