Regali di Natale per sbronzoni: Pornostar Martini e altre marmellate alcoliche

17 novembre 2018
4 Condivisioni 107 Visualizzazioni

Regali di Natale per alcolisti? Quest’anno non si sbaglia con un Pornstar Martini o un Gin & Tonic spreadable, spalmabile. Sono marmellate alcoliche, in vendita online, al gusto di cocktail…

 

Sì, Pornstar Martini è il nome di un drink da ordinare al bar. Beh, forse non tutti i locali ce l´hanno nella loro drink list e in ogni caso ci vuole una buona dose di coraggio a chiederlo. Perché se vuoi un Pornstar Martini, lo devi ordinare nel modo giusto, tenendo fissi gli occhi su quelli del barman.


Irresistibile se accanto a te hai un uomo (o una donna) da conquistare.

 

Il Pornstar Martini è a base di vodka e frutto della passione (ma negli ingredienti ci sono anche zucchero, limone, vaniglia, lime e acido citrico) ed è stato inventato a inizi anni 2000 dal barman Douglas Ankrah del bar del LAB (London Academy of Bartending) e del Townhouse di Londra.

In quegli anni i Martini venivano “aggiustati” con succhi di frutta e così lui si inventò qualcosa di equilibrato e dal gusto gradevole. Ma non era gli anni giusti e questo cocktail non ha mai avuto davvero un grande successo, oggi sta ricominciando a comparire nelle drink list di alcuni locali… e anche nel barattolo.

Riguardo al nome, non ha niente a che fare con il sesso, ma più con il nome di uno dei suoi ingredienti: frutto della passione e con il possibile bevitore che Douglas si immaginava con un bicchiere del suo cocktail in mano: un attore porno. Il Pornstar Martini è un drink sexy e audace nei suoi accostamenti. E per aumentare il suo carattere seducente, dovrebbe sempre essere accompagnato da un bicchiere di Champagne.

 

Ma torniamo ai regali di Natale.
Questa marmellata, insieme a quella al Gin & Tonic, al whisky, al rum e alla birra non fanno ubriacare perché la quantità di alcol al loro interno è molto bassa, ma per chi è un intenditore è sufficiente per riconoscerne il sapore. Si possono comprare sul sito Firebox e si possono usare sul pane tostato, per fare una crostata o per qualsiasi altra cosa (qualsiasi!) vi venga in mente, soprattutto in quelle mattine in cui è necessaria una carica in più. Insomma, sono regali di Natale veramente Millennial. 

 

LEGGI ANCHE:

Le sagre di novembre dove ingrassare meglio se siete dei millennial foodie

7 cose da sapere su come bere whiskey (e soprattutto su come non berlo)

Che differenza c’è nell’ordinare un liquore liscio e uno shot drink?

 

Potrebbe interessarti

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!
Internet
17 visualizzazioni
Internet
17 visualizzazioni

Ripercorriamo l’anno tramite i principali trend Instagram 2018: perché tutti questi cuoricini?!

Anna Giulia Bevilacqua - 14 dicembre 2018

Il 2018 volge al termine ed è arrivato il momento di tirare le somme. Ma, se per la vostra vita…

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta
News
18 visualizzazioni
News
18 visualizzazioni

Difendere Sfera Ebbasta: lo fanno i giornali dei vecchi ed è pubblicità occulta

The Millennialist - 13 dicembre 2018

Il cantante di Cinisello è colpevole o innocente nel caso della tragedia di Corinaldo? All'indomani della tragedia di Corinaldo, mancava…

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte
Arte
8 condivisioni45 visualizzazioni
Arte
8 condivisioni45 visualizzazioni

Il nome della rosa significato: ci ricorda che Google non ha tutte le risposte

Valeria Mangano - 13 dicembre 2018

Se dico Il nome della Rosa probabilmente pensate prima a Sean Connery e solo dopo a Umberto Eco. Questo perché…