fbpx

Catalogo dei MILLENNIAL #124 Gimbo Tamberi. La tua enciclopedia dei millennial

30 Luglio 2021
542 Visualizzazioni

Chi è Gimbo Tamberi, l’italiano che salta più in alto di tutti

NOME: Gianmarco Tamberi
LUOGO NASCITA: Civitanova Marche (Macerata)
DATA NASCITA: 1 giugno 1992
SETTORE: Atletica (Salto in alto)
NAZIONALITÀ: italiana
MILLENNIAL FACTOR: Recordman italiano

Chi è

Gianmarco Tamberi, detto Gimbo, è medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo nel salto in alto. 2 metri e 39, ex aequo con l’atleta quatarino Mutaz Essa Barshim. «Non vedevo l’ora» sono state le sue prime parole dopo la qualificazione alla finale olimpica del salto in alto. Dopo la conquista dell’oro, ha dichiarato: «Ho sognato questo giorno per così tanto tempo, non posso crederci. Ho superato tante difficoltà, è un sogno che si realizza».

L’oro che ripaga

Una vittoria che lo ha ripagato della sfortuna avuta nel 2016 quando non riuscì a strappare il pass per le Olimpiadi di Rio. Tokyo è stato quindi il suo debutto olimpico. Un terribile infortunio a pochi giorni dalla partenza per il Brasile lo ha costretto a rimandare l’appuntamento olimpico, che è arrivato a 5 anni di distanza.

L’infortunio di  Gimbo Tamberi a Montecarlo

Era il 15 luglio 2016, a Montecarlo. Tamberi salta 2 metri e 39 centimetri, stabilendo il nuovo record italiano. Un tripudio, ma a lui non basta e alza l’asticella di altri 2 centimetri: troppi per la sua caviglia che fa un passo falso e rimedia una lesione del legamento. Figlio d’arte, Gimbo Tamberi, vuole arrivare dove non è riuscito suo padre Marco, primatista italiano indoor nel salto in alto che disputò l’Olimpiade di Mosca del 1980 senza però conquistare medaglie.

Proposta di matrimonio social

Poco prima di partire per Tokyo, Gimbo ha fatto la proposta di matrimonio alla sua fidanzata Chiara Bontempi. E l’ha fatto in maniera alquanto particolare: in diretta social ha voluto condividere con tutti i suoi follower la cosa.

«C’è solo un ultima cosa che dovevo assolutamente fare prima di partire per queste mie Olimpiadi. Volevo dimostrarti che tu sei in assoluto la cosa più importante della mia vita, molto più importante di qualsiasi mio sogno o obiettivo… Ti amo amore mio», sono le parole che hanno accompagnato il reel diventato virale su Instagram.

I rituali di Gimbo Tamberi

Prima di ogni gara importante Tamberi osserva dei rituali ben precisi. Gareggia sempre con scarpe spaiate e si rade solo la parte destra del viso. Glielo disse anni fa il padre in allenamento. In quel modo una parte del viso sarebbe stata più pesante e avrebbe favorito l’inclinazione. La prima volta che mise in atto questo stratagemma si elevò di ben 11 centimetri. Da allora è stata la sua regola fissa, fino a domenica 1 agosto quando a Tokyo ha deciso di non radersi. Ha saltato 2 metri e 39 centimetri e ha vinto l’oro olimpico.

Gimbo Tamberi sui social

Instagram

Guarda il nostro Catalogo dei Millennial, potresti riconoscerti

 

Leggi anche: