Cristina D’Avena e i suoi duetti: quando i rapper millennial si sottomettono a LEI

29 gennaio 2018
3 Condivisioni 1013 Visualizzazioni

Duets – Tutti cantano Cristina D’Avena è stato il vero caso discografico della stagione 2017/18.

Stop a Sinatra di I’ve Got You Under My Skin. Filate ai concerti di Cristina D’Avena e abbandonate il binomio J-AX e Fedez. Scordate la mitologica What a Wonderful World in versione alcolica firmata Nick Cave e Shane MacGowan e concentratevi sull’immarcescibile Cristina D’Avena maestra di canto dei millennial.

Perché lei, con i suoi duetti, ha conquistato le hit guadagnando un bel disco di platino… ma ci potete credere! Noi stentiamo e, come al solito, ci rassegniamo all’evidenza e ai dati di vendita.

Canzoni che sono l’abc musicale dei millennial

Ciò che apprezziamo, però, è la playlist che inizia – udite udite – con J-AX che sceglie di cantare quel cartone mito che ci ha fatto scoprire la Grecia e gli dei dell’Olimpo (Pollon).

Altra imperdibile è Kiss Me Licia non tanto per le sonorità, che sono da vomito a getto, quanto per l’interprete: quella Baby K classe 1983 che se ne frega degli haters  (come confessato a Rolling Stone); che ha fatto il botto con Roma Bangkok; che raccoglie stuoli di fan alle scuole elementari… Perché questa, cari millennial, è la dura realtà: conquistate i nani e avrete conquistato il mondo! (vero Fabio Rovazzi? Ps. figo che al Cinema Bicocca sei passato in sala a ringraziare gli spettatori per essere lì a vedere Il Vegetale.)

Ma lasciamo il Rovazzi, che è uno dei pochi che non compaiono tra i brani in questo Tutti cantano Cristina a duetti. E scopriamo un vero melting pot di vecchio e nuovo, di jurassico e di 2.0. Che alterna, appunto Cristina D’Avena con Baby K a Loredana Bertè; Arisa a Elio passando per Emma, Giusy Ferreri eMichele Bravi che esprime se stesso attraverso la sigla de I Puffi!

Insomma, se in questi giorni non siete riusciti ad accaparrarvi i biglietti degli U2 causa sold out in due nanosecondi non preoccupatevi: potete consolarvi mettendo a palla, a casa, questo disco entrato nella storia della musica italiana!

Last but not least, la curiosità: la comunità LGBT pare aver eletto la Cristina D’Avena di oggi a icona lesbo. I gay impazziscono per Creamy e le lesbiche, ovviamente, per Lady Oscar.

 

TRACKLIST

01. Pollon, Pollon combinaguai (feat. J-AX) – (03:35)
02. Nanà Supergirl (feat. Giusy Ferreri) – (03:24)
03. L’incantevole Creamy (feat. Francesca Michielin) – (02:37)
04. Occhi di gatto (feat. Loredana Bertè) – (03:40)
05. Kiss Me Licia (feat. Baby K) – (03:07)
06. Magica, magica Emi (feat. Arisa) – (03:24)
07. Mila e Shiro due cuori nella pallavolo (feat. Annalisa) – (02:51)
08. Jem (feat. Emma) – (03:00)
09. I Puffi sanno (feat. Michele Bravi) – (03:08)
10. Siamo fatti così (feat. Elio) – (02:31)
11. È quasi magia, Johnny! (feat. La Rua) – (02:58)
12. Una spada per Lady Oscar (feat. Noemi) – (03:34)
13. Che campioni Holly e Benji (feat. Benji & Fede) – (03:17)
14. Sailor Moon (feat. Chiara) – (03:15)
15. Piccoli problemi di cuore (feat. Ermal Meta) – (04:17)
16. All’arrembaggio! (feat. Alessio Bernabei) – (02:52)

Su… facciamoci un goccetto:

LEGGI ANCHE:

Verso Sanremo: Enrico Ruggeri e i diritti d’autore

I Dipset e il millennial pink

Finalmente spiegato il testo di Candy di Paolo Nutini 

 

 

Potrebbe interessarti

Dove andare in vacanza a settembre se sei un millennial con una settimana al massimo
Viaggi
15 visualizzazioni
Viaggi
15 visualizzazioni

Dove andare in vacanza a settembre se sei un millennial con una settimana al massimo

The Millennialist - 20 agosto 2018

Sono decenni che gli italiani tentano di raccontarsela: che andare in vacanza a settembre è meglio, che c'è meno gente.…

L’estate sta finendo: non riuscire a immaginare un futuro all’altezza del passato
Cultura
1 condivisioni58 visualizzazioni
Cultura
1 condivisioni58 visualizzazioni

L’estate sta finendo: non riuscire a immaginare un futuro all’altezza del passato

Mordeicani Richler - 19 agosto 2018

L'estate sta finendo dei tamarrissimi Righeira vinse il Festivalbar nell'ormai lontano 1985, anno in cui i Millennial al massimo nascevano…

La 1 giornata serie A 2018 non è solo calcio: è una promessa di rinascita che ci consola dalla fine dell’estate
Forma
3 condivisioni62 visualizzazioni
Forma
3 condivisioni62 visualizzazioni

La 1 giornata serie A 2018 non è solo calcio: è una promessa di rinascita che ci consola dalla fine dell’estate

Mordeicani Richler - 17 agosto 2018

Anche con la fine dell'estate la vita continua. Riprendono i riti sempre uguali, le consolazioni dell'autunno, le abitudini che danno…