Loving is easy testo. Eh no, caro Rex Orange County: l’amore è difficilissimo

16 dicembre 2018
3 Condivisioni 262 Visualizzazioni

Rex Orange County, aka Alexander O’Connor, è il tipico Millennial inglese cresciuto in  un paesino di campagna. Col baffetto adolescenziale, maglioni larghissimi e un sorriso impacciato ha portato la sua musica sotto l’attenzione internazionale, fino alla collaborazione con Tyler, The Creator. Non possiamo catalogarlo in un genere, ogni canzone si differenzia dall’altra sposando la sperimentazione musicale tipica dei cantanti della nostra generazione. Sicuramente sono brani ricchi di personalità e originalità, come la più conosciuta Loving Is Easy testo.

Una ballata dai toni leggeri, come Loving Is Easy testo, invita a vivere con spensieratezza le relazioni amorose, perché tutto sommato, secondo il cantante, amare è semplicissimo.

Eppure ieri sera ho avuto la conferma che amare è difficilissimo e uno spreco di energie inutili: sono uscita a cena con un mio carissimo amico che non vedevo da mesi e al momento del dolce la conversazione è andata a finire sulla nostra vita sentimentale.

Mi racconta di esser innamorato della sua collega d’ ufficio, che lei è troppo bella anche se non si trucca mai, che la pensa almeno due volte all’ora e che è paralizzato dalla paura di chiederle di uscire, anche se secondo i suoi colleghi l’interesse è reciproco.

Ma questo è solo il racconto di facciata. Qualsiasi tua titubanza sarà il pretesto per lanciarti addosso una serie di paranoie interminabili, da far paura a Woody Allen nel pieno di una nevrosi esistenziale – sentimentale. Nella speranza di ricevere quel consiglio in grado di smuovere tutta la situazione.

Loving is easy testo:

Amare è facile

Tu mi hai sconvolto

Era difficile accorgersene un tempo

1. “Ma secondo te è interessata a me?” Ovviamente la risposta che vuole sentire è una e una sola. E per cercare di tirare l’acqua al proprio mulino scorre tutta la carrellata dei messaggi che si sono scambiati negli ultimi due mesi: qui ha messo due faccine col bacio, qui ha risposto “hihi”, qui ha detto “spero di vederti domani”. E anche i movimenti del corpo diventano indizi preziosissimi, dal sorriso che si sono scambiati al cioccolatino che gli ha offerto e lei ha risposto “grazie”. E’ solamente un grazie, nulla di più: si chiama gentilezza, non amore.

Loving is easy testo:

 Sì, amare è facile

Quando tutto è perfetto

Ti prego non cambiare niente di te per me

2. “Mi piace tantissimo, ma ho scoperto che ascolta musica di merda e io con una che ascolta musica di merda non ci posso proprio stare.” In prospettiva di una possibile relazione, si inizia a pensare alle caratteristiche che potrebbero farti incazzare rovinando il rapporto (ancora immaginario). Analizziamo tutti i dettagli nella speranza di conoscere una persona che sia totalmente uguale a noi, un nostro clone col rossetto o la barba. E grazie ai social gli indizi si quadruplicano portandoci ad una mappatura psicologica del nostro innamorato, che Sigmund Freud levati proprio.

Loving is easy testo:

Lo senti

Quando non riesci nemmeno a nasconderlo

E non c’è voluto molto a scoprirlo

3. “Il suo ex fidanzato è un medico chirurgo, bellissimo, l’ho visto in una foto con lei al mare mentre sorride mostrando la sua dentatura perfetta. Cosa potrebbe fare con un tipo come me?”. Non è bastato dire che molto probabilmente il suo ex ce l’ha piccolo, perché un uomo che a 30 anni è già un medico chirurgo di successo significa che ha pensato solo alla carriera e quindi, di conseguenza, ce lo ha mooolto piccolo. Ma è normale, i nostri amici sono sempre più belli di qualsiasi ex fidanzato. Il punto è che paragonarsi non porta a nulla, se si sono lasciati un motivo ci sarà.

Loving is easy testo:

 Ero tutto solo

Quasi contento di essere solo

Finché l’amore non è arrivato all’improvviso, all’improvviso

4. “Non le chiedo di uscire perché sicuramente io mi innamoro di lei, mentre lei non si innamorerà di me e io rimango fregato.” Ancora prima che una relazione inizi, ci immaginiamo già sposati con tanti bambini o, al contrario, angosciati a piangere dentro un letto. E’ inutile scrivere nella nostra testa una storia, che alla fine andrà sicuramente per il verso opposto, è uno spreco di tempo ed energia inutile.

Rex Orange Country dice Loving is Easy, eppure io e il mio amico siamo stati tre ore a cercare di districare i fili contorti delle nostre storie amorose, cercando di capire i perché, i come e i quando di ogni singola cosa. L’amore non sembra per niente una questione facile. Anzi, somiglia di più a un rebus, in cui ogni mossa dell’altro si trasforma in un enigma da risolvere per passare al livello successivo. Forse è più semplice aspettare che gli astri si allineino in modo propizio per favorire un appuntamento che chiederlo semplicemente quando ci va.

Sono servite due bottiglie di vino per farci capire che in realtà ci stavamo riempiendo la testa di cazzate e ridere dell’inutilità dei nostri pensieri. Torturarsi può anche esser divertente ma chi ce lo fa fare? Alla fine scopriamo ogni volta che tutto è più semplice di come pensiamo, o almeno credo.

Loving is easy testo:

Loving is easy 
You had me fucked up 
It used to be so hard to see
Yeah, loving is easy
When everything’s perfect 
Please don’t change a single little thing for me

Listen girl

When you can’t even hide it

And it didn’t take forever to find it 
I was all on my own 
Almost glad to be alone 
Until love came in on time, on time 

So loving is easy 
You had me fucked up 
It used to be so hard to see 
Yeah, loving is easy 
When everything’s perfect
Please don’t change a single little thing for me

Listen girl
When you can’t even hide it 
And it didn’t take forever to find it

I was all on my own

Almost glad to be alone
Until love came in on time, on time

So loving is easy
You had me fucked up
It used to be so hard to see 
Yeah, loving is easy
When everything’s perfect
Please don’t change a single little thing for me

 

LEGGI ANCHE:

Wasting my young years testo: adatto alla masturbazione come dicono?

Posso testo Carl Brave feat Max Gazzè: un after party no-sense alla romana

Voglio una pelle splendida testo. Manuel Agnelli e il desiderio millennial di essere superficiali